Elezioni, Morgan sta con Sgarbi: "Sgarbi piace a tutti"

Il musicista Morgan si schiera al fianco di Vittorio Sgarbi che correrà per le elezioni regionali in Sicilia

In un’intervista al Corriere della Sera Marco Castoldi, in arte Morgan, ha annunciato che correrà al fianco di Vittorio Sgarbi per le elezioni regionali in Sicilia. “Sgarbi piace a tutti, la sua iniziativa politica è innovativa e intelligente. Ecco, Vittorio deve essere appoggiato in questo suo progetto e mi sta chiedendo di cominciare dalla Sicilia“, così ha raccontato Morgan.

Morgan e Sgarbi insieme

I due iniziano dalla Sicilia. “La Sicilia è la culla della cultura. In un Paese che è il più colto del mondo gli unici a non saperlo siamo noi. E mi faccia dire una cosa“. Le elezioni in Sicilia si svolgeranno il prossimo novembre e i due hanno le idee chiare. “Io e Vittorio vorremmo invece che fosse la Sicilia e il suo patrimonio artistico a spingere lo Stivale. Deve essere l’ultimo lembo dell’Italia a dare la scossa a tutto il Paese“, afferma.

Il rapporto con Grillo

C’è anche tempo per analizzare il pensiero di Morgan sul MoVimento 5 stelle e su Beppe Grillo. “Grillo è perfetto, è post ideologico. Ma ha un difetto: nel suo programma non c’è alcun riferimento alla parola cultura. Il mio compito sarà quello di aprire un dialogo fra Sgarbi e Grillo. Sono le due uniche personalità con una visione lunga“, chiarisce Morgan.

Morgan, Sgarbi e l’arte

Il rapporto tra Morgan e Sgarbi è quindi dovuto in parte alla loro passione artistica in comune. “Valorizzare i luoghi, incentivare gli eventi in ogni angolo dell’isola. Tutto ciò attirerà turisti e porterà denaro. Peccato che questa cosa non l’abbia ancora compresa Grillo“, chiarisce Morgan.

Sgarbi pronto a vincere

Sgarbi invece sembra avere le idee chiare su come andranno le cose. “Il mio obiettivo è vincere. Io sono io, gli altri chi sono? Di me si sa tutto, di Macari cosa si sa? E di Musmeci? Al massimo, si sa che ha il pizzetto. E di Armaro cosa si sa? Occorre che uno sia qualcosa per fare il Presidente della Regione. Sono conosciuto da 4 milioni di siciliani, ho 1milione e 800mila seguaci su Facebook e 24mila numeri sulla rubrica del telefono“, ha chiarito .

Aggiungi un commento