Il principino George non può avere un amico del cuore a scuola

Il principe George ha appena cominciato la scuola e tutto timoroso ha cominciato un percorso che durerà anni. Ma la sua scuola non è come le altre

Avere un migliore amico? Non è prerogativa di un principe. A dirla proprio tutta, sarebbe la nuova scuola del principe George, che ha cominciato proprio la scorsa settimana, a non incoraggiare amicizie più strette tra alcuni compagni di scuola. Quasi tutti hanno avuto un amico del cuore a scuola ma per il principe non sarà così.

Niente rapporti stretti per il principe

La giornalista Jane Moore, che lavora al programma televisivo Loose Women’s, ha spiegato che la Thomas Battersea, la scuola del principe, scoraggia come regola generale i rapporti più stretti tra compagni. “C’è una policy nell’istituto che dice che se tuo figlio organizza un party, a meno che non siano tutti invitati, è vietato distribuire gli inviti in classe, il che è una buona cosa perché evita che qualcuno possa sentirsi escluso. Ci sono segnali ovunque che invitano i bambini ad essere gentili: è questa l’etica della scuola. E non li incoraggiano a farsi migliori amici“, ha spiegato Jane Moore.

Rapporti paritari e gioco di squadra e di gruppo, incoraggiando quindi i giovani alunni a non chiudersi ad una unica e sola amicizia ma a stare con tutti.

Primo anno di scuola e tanta paura

C’è molta curiosità nei confronti della scuola che formerà il principe. La scorsa settimana abbiamo visto William accompagnare il figlio a scuola per il suo primo giorno. Kate Middleton era assente, la terza gravidanza, annunciata da poco, mette a dura prova la duchessa che soffre di iperemesi. Il piccolo mostrava la stessa paura di tutti i bambini al primo giorno di scuola. Le immagini di George che stringeva la mano del papà hanno fatto il giro del mondo. Il piccolo erede si è presentato con il suo solito look, imposto dal protocollo, che mostra i pantaloncini navy, le solite calze lunghe e le scarpe nere.

Aggiungi un commento