Francia, nuova apertura verso la procreazione assistita per tutte le donne

Potrebbe presto partire l'iter giudiziario per l'approvazione di una legge sulla procreazione assistita accessibile a tutte le donne

In Francia, si sta portando avanti la proposta di legge che permetterebbe l’accesso alla procreazione mediamente assistita (Pma) a tutte le donne, comprese donne omosessuali o single. La proposta è del segretario di Stato responsabile per la parità di genere, Marlene Schiappa.

Cosa è previsto adesso

L’attuale legge francese prevede che la procreazione assistita sia permessa alle coppie che desiderano avere un figlio e la cui infertilità, o sterilità, non permetta una procreazione naturale. Da adesso, si vuole combattere l’impossibilità di molte donne di procreare con l’ausilio di tecniche artificiali, e di essere costrette a recarsi all’estero per poter compiere dette procedure. Marlene schiava ha infatti dichiarato: “Ci sono donne in Francia che hanno i mezzi per andare all’estero a fare una Pma e altre donne che invece non hanno questa possibilità per motivi economici”.

L’opinione di Marlene Schiappa l’apertura all’accesso della Pma è una misura di “giustizia sociale”. La legge, secondo la segretaria di Stato, potrebbe essere realtà nel 2018: “Saremo sull’anno in arrivo, il 2018, probabilmente con le revisioni della legge di bioetica”.

Positivo anche il parere del Comitato Nazionale di Parigi per le questioni etiche, che aveva già dato il suo ok a giugno di quest’anno: chiarendo però il proprio disaccordo alla gestazione per altri (Gpa), ovvero il meglio noto utero in affitto”.

La situazione in italia

In italia la procreazione assistita è disciplinata dalla legge 40 del 2004, e riguarda le coppie eterosessuali con problemi di fertilità. Alla procreazione assistita possono accedere “coppie maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi”. È vietata, comunque, la fecondazione eterologa (che prevede l’utilizzo di un gamete, ovulo o spermatozoo, di un individuo esterno alla coppia) e l’eugenetica (ovvero la selezione degli embrioni al fine del concepimento di figli privi di patologie).

Aggiungi un commento