Catalogna: cittadini spintonati, presi a calci e per i capelli dagli agenti. Il video è sconcertante

La reazione della polizia mandata in campo da Madrid per impedire il referendum in Catalogna è a dir poco violenta: Enrico Mentana pubblica un video shock sulla sua bacheca in cui gli agenti non si fanno scrupoli ad avventarsi anche sulle donne

Consiglia
La situazione sembra essere sempre più delicata in Catalogna, dove in occasione del Referendum per l’indipendenza da Madrid la volontà di votare dei cittadini si scontra con le forze dell’ordine inviate dal Governo per smantellare i seggi per quella che, secondo la Corte Costituzionale, sarebbe una votazione illecita. Ma se da Madrid in mattinata si insisteva nel dire che la polizia di stato fosse in azione solo per sequestrare urne e schede, le immagini dimostrano che il piglio degli agenti è di tutt’altra pasta: è Enrico Mentana a pubblicare un video sconcertante in cui le forze dell’ordine tirano per i capelli, prendono a calci e spintonano i cittadini catalani per buttarli fuori dai seggi.

Il pugno duro degli agenti nei seggi in Catalogna

“A Barcellona la situazione è (anche) questa” scrive il giornalista di La7 sul suo profilo Facebook, su cui condivide un video dalle immagini veramente forti, in cui si vedono gli agenti in tenuta antisommossa spintonare e tirare per i capelli, prima giù da una scalinata e poi fuori da un portone, diversi abitanti della metropoli catalana, rei soltanto di voler esprimere il proprio voto nel seggio ancora aperto. La violenza, anche sulle donne, è evidente con la gente che ancora occupa il luogo pronta a documentare tutto, mentre si urla contro gli agenti che con la forza cercano di avere ragione dei cittadini. Ma questo è solo uno dei tanti seggi in cui la polizia spagnola ha fatto irruzione, stando alle notizie, con la stessa veemenza, tanto da provocare molti feriti tra i catalani che quest’oggi avrebbero voluto solamente esercitare il loro diritto di cittadini andando a votare.

GUARDA IL VIDEO

ATTENZIONE, LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ
Fonte video

Aggiungi un commento