Nuoto, Filippo Magnini e Michele Santucci indagati dall'antidoping

I due atleti sono indagati dalla procura antidoping: a loro carico accuse maturate durante l'inchiesta contro il medico Guido Porcellini

Terremoto nel mondo del nuoto: Filippo Magnini e Michele Santucci risultano indagati dalla procura antidoping.

Le accuse

Pare che Filippo Magnini potrebbe aver violato l’articolo 2.2 e il 2.9 del codice Wada, ovvero gli si contesti l’uso o tentato uso di sostanze dopanti e il favoreggiamento. Michele Santucci sarebbe indagato, invece, solo per favoreggiamento. Le due accuse sono nate all’interno dell’inchiesta portata avanti dalla Procura della Repubblica di Pesaro, che sta indagando sul medico nutrizionista Guido Porcellini.

Aggiungi un commento