California: 10 morti e 20mila sfollati, è corsa contro il tempo

Una serie di incendi hanno messo in ginocchio la California, la Napa Valley è ridotta in cenere. Ci sono anche delle vittime

Una serie di terribili incendi hanno messo in ginocchio la California, per il governatore Jerry Brown non ci sono dubbi: “È una delle catastrofi peggiori nella storia dello Stato”. Tra le zone colpite ci sono la Napa Valley, Sonoma, Santa Rosa, Coal Canion e le zone limitrofe di San Francisco.

Le fiamme stanno divorando tutto, dalle foreste alle case, distrutto un  parcheggio di roulotte e persino un Hilton Hotel, ci sono 10 morti accertate e più di 20000 sfollati. Dichiarato lo stato d’emergenza in 3 contee.

Distrutta la Napa Valley, il “Chianti-shire”

La terribile serie di incendi che ha messo in ginocchio la California ha distrutto una delle zone più caratteristiche dello Stato del Sole americano, la Napa Valley, detta anche il Chianti-shire, contea del Chianti. La Napa Valley è rinomata per essere la miglior zona di produzione vinicola di tutti gli Stati Uniti, da anni è entrata a far parte dei produttori di eccellenza a livello mondiale.


Il fuoco dei “Los Diablos”

Non si conosco ancora le cause scatenanti dell’incendio che sta distruggendo l’intera Napa Valley e altre contee della California del nord (la zona circostante la città di San Francisco). Si tratterebbe innanzitutto di una serie di incendi iniziati intorno alle 22 di domenica forse a causa delle alte temperature o forse per dolo, in ogni caso le fiamme sono state alimentate dai Los Diablos, meglio conosciuti come i venti di Santa Ana.

Si tratterebbe di una serie di venti caldi e forti che combinati con le alte temperature e la scarsa umidità si trasformano in vere e proprie micce. Le fiamme alimentate dai Los Diablos sono terribili e distruggono tutto ciò che incontrano, portano letteralmente l’inferno sulla terra.

 

GUARDA VIDEO



Fonte video

Aggiungi un commento