La motosega gli sfugge di mano e lo decapita: muore ragazzo di 16 anni

Tragica morte per Antonello Santagata, giovane di Francavilla Marittima. Il ragazzo stava tagliando la legna insieme al padre

Drammatica morte per un giovane di Francavilla Marittima (provincia di Cosenza), Antonello Santagata. Il giovane infatti, è rimasto ucciso nella serata di ieri mentre faceva dei lavori con il padre. Il giovane stava infatti usando una motosega, che per una dinamica ancora da chiarire è sfuggita al suo controllo e lo ha quasi decapitato.

Non c’è stato nulla da fare

Il giovane, 16 anni, era impegnato nel tagliare la legna con il padre in un magazzino accanto alla loro casa, quando l’uomo si è dovuto allontanare un attimo. A quel punto il ragazzo deve aver provato a continuare il lavoro da solo ed ha riacceso la motosega, che però per qualche motivo dev’essere sfuggita al suo controllo. Nel giro di un attimo, la motosega è finita vicino al collo del ragazzo ed ha tagliato di netto alcuni vasi sanguigni importanti.


Inutili i soccorsi

Sorprendentemente, il ragazzo avrebbe provato a uscire dalla stanza per raggiungere la madre, poco vicino, ma si sarebbe dissanguato in pochi minuti. La famiglia ha immediatamente chiamato un’ambulanza, ma il ragazzo era già deceduto all’arrivo dei soccorsi: Al momento del ritrovamento del giovane era presente anche Franco Betatroni, sindaco di Francavilla e guardia medica, di turno in quel momento: “Purtroppo quando sono arrivato non c’era già più niente da fare. Il ragazzo era deceduto”.

Antonello Santagata frequentava l’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri “Filangieri” di Trebisacce: ora nell’istituto, così come al paese di Francavilla Marittima, è lutto generale per tutti gli amici e conoscenti del giovane.

Aggiungi un commento