Silvio Berlusconi: l'esclusiva festa in famiglia per i suoi 81 anni

Il clan Berlusconi si è riunito per festeggiare l'ex Cavaliere, che ha compiuto 81 anni. Tutta la famiglia ha partecipato insieme a pochi amici intimi

Silvio Berlusconi ha festeggiato i suoi 81 anni circondato da pochi intimi, il patriarca e la sua famiglia, con pochi altri amici stretti. Il leader di Forza Italia si concede una serata di festa, in questo periodo denso di accordi politici e con la campagna elettorale da portare avanti. La cerchia più stretta dell’ex Cavaliere si è riunita ad Arcore, la dimora che ha accolto capi di Stato e presidenti d’industria, per omaggiare l’intramontabile Berlusconi.

La famiglia Berlusconi riunita ad Arcore

Per il compleanno di Silvio Berlusconi, il 29 settembre, non poteva non esserci un ricongiungimento familiare del clan. La rivista Chi ha pubblicato le foto in esclusiva e svelato i dettagli della cena. Presenti Marina Berlusconi, la primogenita, colei che ha preso in mano le redini di Fininvest e Mondadori. Insieme a lei il marito Maurizio Vanadia, ballerino di danza classica, con i figli Gabriele e Silvio, con cui ha spento la candelina dato che sono nati lo stesso giorno. Non c’era Pier Silvio, costretto altrove da impegni di lavoro. In sua vece era però presente Lucrezia Vittoria Berlusconi, figlia avuta con la modella Emanuela Mussida.


Non potevano mancare i figli più giovani: ecco allora Barbara, Eleonora e Luigi. I tre hanno confezionato un video per il padre con le sue foto da bambino e in seguito insieme a figli e nipoti. I regali chiaramente non sono mancati: due piatti decorati per la villa in Costa Smeralda da parte di Marina e delle cornici con le foto dei figli di Barbara, Alessandro, Edoardo e Leone.

compleanno berlusconi

Silvio Berlusconi con Barbara, Luigi, Lucrezia, Eleonora e i nipoti Edoardo, Alessandro e Riccardo
Fonte: Chi



Il menù della cena

Forse in onore della compagna Francesca Pascale, i prodotti per la cena sono stati portati direttamente da Napoli. Ecco allora mozzarelle di bufala e sfogliatelle, l’antipasto con la tempura in cartoccio e stracciatella. Per il primo due risotti, uno alla milanese e l’altro al tartufo; mentre per secondo i commensali hanno potuto assaporare branzino in crosta di pane, cotoletta alla milanese e millefoglie di melanzana alla parmigiana. Anche i dolci ripresi dalla tradizione partenopea: babà e due torte del laboratorio di Ernst Knam, mastro cioccolataio tedesco.



Aggiungi un commento