Ben Affleck "triste e arrabbiato" per il caso Weinstein: poi arriva l'accusa

Ben Affleck è stato accusato da Hilarie Burton di molestie. Anche Rose McGowan sostiene che Affleck sapesse tutto su Weinstein

Consiglia
Anche Ben Affleck non ha passato del tutto limpido in merito a rapporti con le donne. L’attore, infatti, poco dopo essersi unito al coro sullo scandalo Weinstein, è stato accusato a sua volta di molestie. La collega Hilarie Burton non ha infatti potuto trattenersi quando Affleck si è detto “triste e arrabbiato” per quanto emerso sul produttore di Hollywood.

Ben Affleck ha molestato un’attrice

È Hilarie Burton a lanciare l’accusa. L’attrice ha replicato al commento di condanna di Affleck nei confronti del produttore Harvey Weinstein. La Burton ricorda che nel 2003 lo stesso attore e oggi regista, mentre lei conduceva un programma su MTVTotal Request Live, allungò le mani. “Ci risi su per non piangere. Ero una ragazzina e non lo dimentico“, scrive l’attrice oggi 35enne su Twitter. Secondo quanto riportato da Hilarie Burton, Ben Affleck le avrebbe passato un braccio intorno alla schiena per poi afferrarle il seno sinistro. Poche ore dopo è arrivata la replica del regista di Batman v Superman sullo stesso social: “Mi sono comportato in modo improprio nei confronti di Burton e chiedo scusa sinceramente“.

Anche Rose McGowan contro Affleck

Sembra che non basterà questo a tenerlo fuori dalla tempesta che si sta abbattendo sulla West Coast. Rose McGowan, l’attrice che per prima, insieme ad Ashley Judd, ha denunciato Weinstein, sostiene che Ben Affleck sapesse delle violenze del produttore e che l’abbia coperto. Affleck ha lanciato la sua carriera grazie a Weinstein, che ha prodotto Will Hunting – Genio Ribelle. McGowan ha dichiarato, inoltre, che l’attore le avrebbe fatto pressioni affinché non rivelasse le molestie che hanno fatto partire lo tsunami.

GUARDA IL VIDEO:

Fonte: Twitter

Aggiungi un commento