GF VIP, chiesta la chiusura: "inaccettabile e diseducativo"

Il MOIGE, in una nota, descrive il programma come "lesivo della privacy", nonché "un'esplosione d'indecenza"

Il Grande Fratello Vip potrebbe avere le ore contate: pare infatti che il MOIGE, il movimento italiano genitori, abbia richiesto la chiusura anticipata del programma, che giudicherebbe altamente diseducativo.

MOIGE: “È lesivo della privacy”

Il MOIGE ha lo scopo di proteggere e salvaguardare la figura del minore, e nel caso del Grande Fratello Vip le critiche sono rivolte in primis al fatto che alcune scene siano secondo loro lesive della privacy e vadano oltre i limiti della decenza: “È inaccettabile e diseducativo. Assistiamo ancora una volta a un’esplosione di indecenza, volgarità e disprezzo”.

Il Moige si è poi concentrato su un dettaglio particolare, ovvero le frequenti scene sotto la doccia in cui Cecilia Rodriguez viene mostrata mentre si lava: “La scena di Cecilia Rodriguez impegnata nell’atto di lavarsi le parti intime, trasmessa in diretta televisiva, è offensiva e lesiva della privacy”.


Richieste molto chiare

Continua poi la nota del MOIGE con una richiesta diretta direttamente a Endemol Shine, produttore del GF VIP2: “Non riusciamo a comprendere come i vertici di Endemol Shine, che fortunatamente realizza anche prodotti positivi, possano accettare programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano”. La richiesta principale del MOIGE è molto chiara: “Ci auguriamo che le aziende evitino di inserire i propri spot nella prossima edizione, che non merita di essere nel palinsesto di nessuna rete tv. Per tali ragioni, procederemo a denunciare il programma all’AGCOM e chiediamo con forza al Governo di ricostituire il Comitato media e minori, che da troppo tempo non viene nominato”.

L’associazione ha inoltre lanciato una petizione online al fine di permettere alle persone di votare per un’eventuale chiusura del programma, e per chiedere a Piersilvio Berlusconi di agire a tale proposito.

Aggiungi un commento