Ophelia si dirige verso l'Europa: è la decima tempesta che diventa uragano

È la stagione dei record per gli uragani. Ora è il turno di Ophelia, per il momento uragano di forza 1, che raggiungerà l'Irlanda la prossima settimana

Questa rischia di diventare la stagione dei record per il numero delle tempeste atlantiche che hanno raggiunto la forza di uragani. Adesso è il turno di Ophelia, che è appena stata elevata da tempesta tropicale a uragano di forza 1. Ophelia si sta dirigendo verso l’Europa, dovrebbe raggiungere le coste di Portogallo e Regno Unito la prossima settimana.

Ophelia: dai tropici all’Europa

Ophelia è la decima tempesta consecutiva a raggiungere la forza di un uragano in una stagione segnata dai disastri di Harvey, Irma, Maria e Nate, ancora in corso. Adesso sta viaggiando attraverso l’Oceano Atlantico e raggiungerà le isole Azzorre nel week end. Entro l’inizio della prossima settimana, secondo le proiezioni, toccherà le coste portoghesi e irlandesi. L’uragano porta venti a circa 136 km/h, e per gli esperti Ophelia si rafforzerà in poco tempo.


Una situazione eccezionale

Come ricorda The Weather Channel, solo 15 uragani dal 1851 si sono avvicinati entro le 200 miglia nautiche delle Azzorre. Nessun uragano, invece, ha lambito così da vicino le coste nord-occidentali della Spagna. Secondo Judson Jones, meteorologo della CNN, Ophelia non dovrebbe comunque rappresentare un pericolo per la terraferma, dato che il suo nucleo dovrebbe rimanere a largo.

La stagione dei record

Questa è una stagione impressionante, la più attiva dal 2005. Di quell’anno ricordiamo l’uragano Katrina, ma ci furono altri 15 uragani formatisi nell’Atlantico. Per quanto riguarda il 2017, la stagione non è ancora finita, terminerà infatti il 30 novembre e siamo già a 10 tempeste tropicali elevate al livello di uragani nell’Atlantico.

Come riportato dal National Hurricane Center di Miami, settembre è stato il mese più intenso di sempre in questo senso, sia per il numero che per la forza degli uragani che si sono formati. La domanda è se questa incredibile energia ciclonica che si è accumulata sull’oceano sia collegata al cambiamento climatico. Secondo diverse fonti la risposta è, purtroppo, positiva.

ophelia twc

Fonte: The Weather Channel



Aggiungi un commento