Berlusconi condannato per diffamazione

Il Tribunale di Brescia ha deciso la condanna di Silvio Berlusocni per diffamazione nei confronti dei pm del processo Mills

Silvio Berlusconi è stato condannato per aver diffamato i pm del processo Mills. L’ex premier era imputato per corruzione in atti giudiziari, dall’accusa è stato poi prosciolto per prescrizione.

La condanna

Alla fine è stato condannato. Silvio Berlusconi dovrà pagare 50.000 euro, stando a quanto scrive il Corriere della Sera, al pm Alfredo Robledo. Questa, secondo il Corriere, risalirebbe a luglio. La giudice Laura Frata ha dato ragione al pm Alfredo Robledo che aveva fatto causa all’ex premier senza il pm Fabio De Pasquale. Per la giudice quanto fatto da Berlusconi fa cadere “il presupposto per il legittimo esercizio del diritto di critica“.

Il precedente

Era il 2016 quando Berlusconi in un’intervista e anche in una conferenza stampa parlò proprio dei pm affermando che loro si erano rifiutati “di fare la giusta rogatoria” alle Bahamas perché questa, secondo la sua opinione, avrebbe dimostrato che loro erano “magistrati indegni che con i soldi degli italiani tramano contro il premier nel pieno della campagna elettorale“.

Aggiungi un commento