Suicidio a Milano: dipendente di Intesa San Paolo si lancia dal quarto piano della sede

Una funzionaria di Intesa San Paolo si è suicidata lanciandosi nel vuoto, dal quarto piano della centralissima sede milanese di via San Paolo

Il 12 ottobre, verso le 11.30, una dipendente di Banca Intesa San Paolo si è tolta la vita. Ignote le cause del gesto, la donna si è lanciata dal quarto piano della sede di via San Paolo della banca, in pieno centro di Milano.

Intesa San Paolo: si suicida gettandosi dal quarto piano

La donna, 49 anni, era una dipendente dell’istituto bancario con una figlia adolescente. Durante la tarda mattinata del 12 ottobre, la funzionaria della San Paolo si sarebbe lanciata nel vuoto dal quarto piano della centralissima sede tra via San Paolo e piazza Meda. Sconosciute le cause del gesto, i suoi colleghi di lavoro, sconvolti da quanto successo hanno subito chiamato i soccorsi.


Purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare, le sue condizioni erano disperate. Sono arrivati sul posto un’ambulanza e un’automedica, oltre alle forze dell’ordine. Accorsi sul luogo della tragedia sia i carabinieri del comando provinciale milanese sia la polizia. Sta a loro adesso fare chiarezza sulle cause del gesto che non si sa ancora sia stato accompagnato o meno da una lettera d’addio.

I suicidi in Italia

Nel nostro Paese sono proprio le persone tra i 45 e i 64 anni ad avere il triste primato in merito ai suicidi. L’Istat, lo scorso settembre, ha affrontato il tema in concomitanza con la Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio. L’Istituto ha evidenziato come l’Italia, nonostante i molti fatti di cronaca riportati, sia comunque un’eccezione, dato che in Europa solo Grecia e Cipro hanno una percentuale più bassa di suicidi ogni 100mila abitanti.

I dati analizzati, che si riferiscono al 2015, riportano 3.935 decessi in quell’anno per suicidio. Un numero basso rispetto agli anni passati: il 14% in meno rispetto a 20 anni prima. È il Nord-est ad averne il maggior numero sul territorio: 8,3 suicidi ogni 100 mila abitanti, mentre il Sud ne conta 4,5 ogni 100 mila abitanti.

 

Aggiungi un commento