Michele_Ferrero

Michele Ferrero l’inventore della Nutella e dei Tic Tac, è morto oggi pomeriggio all’età di 89 anni, dopo lunghi mesi di malattia.

Lo ha reso noto la stessa azienda di Alba, dove verrà allestita la camera ardente. Non è ancora stata annunciata la data dei funerali. Fino all’ultimo Michele è stato assistito dai familiari, la moglie Maria Franca e dal figlio Giovanni, al vertice del Gruppo come unico amministratore delegato dopo la morte nel 2011 di Pietro, l’altro figlio di Michele.

Nato a Dogliani il 26 aprile 1925, Michele Ferrero è stato il pioniere dello sviluppo – in Italia e all’estero – dell’azienda fondata dal padre Pietro nel 1946. È stato capace infatti di portare il nome della Nutella a diventare uno dei più grandi gruppi dolciari nel mondo, presente in 53 paesi con oltre 30.000 dipendenti, 20 stabilimenti produttivi e 9 aziende agricole. Negli anni 80 inoltre ha lanciato la Fondazione Ferrero, per occuparsi degli ex dipendenti e promuovere iniziaative culturali e artistiche.

Michele Ferrero, per tutta la vita ha investito nel valore sociale, infatti nel logo compaiono tre parole di grande significato per lui, e per il modo in cui vedeva le cose: “Lavorare, creare, donare”.

Fu proprio lui a inventare i più famosi prodotti della Ferrero: da Mon Chéri (1956) a Kinder Cioccolato (1968), da Nutella (1964) a Tic Tac (1969), da Kinder Sorpresa (1974) a Ferrero Rocher (1982).

“Mister Nutella” Ferrero era considerato l’italiano più ricco in assoluto: secondo la classifica 2014 del Billionaire Index di Bloomberg, il suo patrimonio ammontava a 23,4 miliardi di dollari. La graduatoria metteva l’inventore della Nutella  nella trentesima posizione della graduatoria mondiale.

 

Un fiume di messaggi di cordoglio per la famiglia da parte dei più alti vertici dello stato e della chiesa. Lo ricorderemo tutti come uno dei più grandi innovatori della nostra epoca, per i suoi valori e per l’amore che metteva nel fare e nel vivere la vita di tutti i giorni.