Chiamati dagli abitanti della zona, i carabinieri arrivano e portano in caserma un gruppo di ragazzi con alcol, droga, ed un coltello. A sorpresa, i genitori insorgono.
E’ successo a Moniga del Garda, nel bresciano, dove un gruppetto di ragazzini schiamazzava al di fuori di un locale. Gli abitanti della zona hanno notato che i ragazzi fumavano spinelli o forse altro e così hanno avvisato i carabinieri, che sono giunti sul posto.

fumo

I ragazzi sono stati subito notati dalla pattuglia dei carabinieri che li ha fermati ed iniziato un controllo sia dei documenti che del materiale che i giovani avevano in possesso.
I ragazzi sono risultati minorenni e, con lo stupore degli agenti, stavano facendo uso di alcol e hashish; da un controllo più approfondito si è accertato che erano in possesso anche di marijuana e cocaina. Uno dei minorenni poi aveva in tasca un coltello a serramanico.

I carabinieri hanno cosi portato i minorenni in caserma e provveduto a segnalarli come assuntori di droga. Mentre per il ragazzo col coltello sarebbe stata aperta una denuncia.

Chiamate in caserma le famiglie dei minorenni perché riportassero a casa i propri figli, i genitori stessi si sarebbero lamentati con i carabinieri, offendendoli: «Non avete altro da fare che prendervela con un ragazzo per uno spinello? Nemmeno avesse con sé un chilo! Rovinare un giovane per così poco?»