Paolo Ermini, direttore de “Il corriere fiorentino”, testata giornalistica molto letta di Firenze, ha rilasciato alcune dichiarazioni proprio sul giornale circa la scelta di pubblicare delle foto  scandalo che hanno indignato il web e non solo, sul degrado urbano della città.

“Una foto così mai l’avremmo voluta pubblicare. Ma questa volta non potevamo non farlo, anche se ci pioveranno addosso critiche, magari anche dure. Non vogliamo menar scandalo, ma far capire come al Quartiere 1, lontano da riflettori ed effetti speciali, sia cominciata una piccola, grande rivoluzione: cinque consigliere del Pd, di Sel e di Forza Italia hanno provato lo stesso choc davanti alle immagini raccolte fra piazza Indipendenza e via Palazzuolo e, insieme, hanno trovato il coraggio di dare un altolà. Un altolà scritto nero su bianco: basta con il degrado urbano che avvilisce la città, basta con l’indifferenza, basta con le categorie logore del  politically correct che paralizza il buon senso e tiene distanti istituzioni e partiti (soprattutto a sinistra) dai problemi concreti, dalle ansie vere della gente comune. Forse non è una caso che siano state delle donne a firmare la svolta. Ma se la speciale commissione femminile che è nata in città riuscirà a lasciare una traccia, ne sentiremo riparlare presto. Presto e bene. E non solo a Firenze. In bocca al lupo.”

L’episodio che ha mandato su tutte le furie i residenti si è consumato la scorsa settimana a Firenze, in piazza Indipendenza, nel centro città, quando in pieno giorno una donna si è accovacciata tra le auto per espletare i suoi bisogni. La rabbia e la voglia di denunciare l’accaduto ha spinto un residente a fotografare la scena, che è stata poi proiettata in Consiglio di Quartiere martedì scorso per mostrare cosa intendono i cittadini quando denunciano che piazza Indipendenza sta morendo. Purtroppo non si tratta di un episodio isolato.

cacca_in_strada

Sembra che non ci sia più limite alla decenza, che gli spazi pubblici siano diventati delle latrine a cielo aperto. Così, dopo le foto della Stazione Termini di Roma, ora anche Firenze passa da città dell’arte a città dello sporco. Dopo il fatto è insorto il consiglio di quartiere, che ha denunciato come quel tratto di strada sia ormai preda di senzatetto e stranieri.

Quanto visto e fotografato la scorsa settimana in realtà avviene tutti i giorni, il muro di via Montanelli è diventato la toilette pubblica di chi utilizza i giardini di piazza Indipendenza per “cucinare, mangiare, dormire, anche per farsi la pedicure, vi sembra normale?” denunciano i residenti. No, non è di certo normale ma è quotidiano a quanto sembra.

In inverno le giornate più difficili sono nel fine settimana, ma con la bella stagione ormai non c’è tregua e molti hanno rinunciato a portarci i bambini, che un tempo utilizzavano le giostrine. Ad aprile dell’anno scorso una coppia di mezza età fu aggredita dopo aver richiamato un paio di giovani che urinavano su uno scivolo. L’emergenza sicurezza e decoro in piazza Indipendenza dura da anni, anche qui quasi tutte le sere chi abita in zona chiama vigili e forze dell’ordine per denunciare risse e schiamazzi.  La preoccupazione è anche per la sicurezza dei residenti: “Un paio di settimane fa in 15 si sono presi a bottigliate”, spiegano dal comitato.

 

Unknown

Il presidente del Consiglio di Quartiere aperto ai residenti di via Palazzuolo, Maurizio Sguanci si presenterà con una mozione sulla riqualificazione della strada approvata all’unanimità, gran parte del merito è della speciale commissione decoro urbano. Ma soprattutto, delle famose “quote rosa” di cui parlava il direttore Ermini. Sono infatti donne i membri della commissione chiamata ad affrontare l’emergenza degrado che assedia diverse strade e piazze del centro di Firenze: “Sì, siamo state brave a mantenere la barra diritta e andare avanti nel nostro lavoro senza farci condizionare dai partiti” ammette la consigliera del Pd, Ornella Grassi.

Qui il video del Corriere Fiorentino che racconta il degrado in cui sono costretti a vivere i fiorentini.