Un uomo americano di 39 anni si è dimenticato di togliere le lenti a contatto prima di andare a dormire e ha perso la vista. Sembrerebbe impossibile, eppure è ciò che è capitato a Chad Groeschen. L’uomo, evidentemente molto stanco, ha preso sonno senza rendersene conto e ha tenuto addosso per molte ore le lenti a contatto. Quella che sembra una piccola distrazione si è rivelata invece un danno irrecuperabile all’occhio. Infatti, nei giorni seguenti, ha sofferto di intensa lacrimazione ad uno degli occhi. A quel punto Chad decide di andare  farsi visitare da un medico oculista per capire che cosa stava succedendo alla sua congiuntiva oculare.

L’oculista, al termine della visita non aveva riscontrato nulla di grave, ma sebbene tutto sembrasse a posto, il giorno successivo Chad ha avuto un brutto risveglio: fortissimi dolori e, soprattutto, perdita totale della vista. Dopo essere ricorso ad una visita specialistica, l’uomo ha saputo la verità.  L’occhio di Chad Groschen era stato aggredito dal batterio Pseudomonas aeruginosa:  la lente in questo caso si è rivelata la causa dell’attacco batterico, che ha attecchito su tutta la pupilla. L’unica soluzione per Chad ora sarebbe sperare in un trapianto di cornea, unico modo per riprendere a vedere.

lenti a contatto

I medici esperti spiegano che i casi di infezioni batteriche conseguenti all’uso di lenti a contatto sono molto frequenti, ma nella maggior parte dei casi è possibile curarle in tempo, senza nessuna conseguenza. Quello che è accaduto a Chad è stato un caso davvero estremo, però bisogna sempre fare attenzione: potenzialmente ogni mancanza di cura durante l’applicazione e l’uso di lenti a contatto potrebbe degenerare in infezione e causare in seguito una grave patologia.