Fresco dell’esperienza come giudice nel programma di Carlo Conti Tale e Quale ShowChristian De Sica ha prepontentemente occupato la poltrona di conduttore di Striscia la Notizia, ruolo che ha più svolto nella sua lunga carriera. Una carriera nella quale De Sica, figlio d’arte, ha saputo reinventarsi in più vesti e in ruoli anche lontani dai cinepanettoni con cui ha conquistato il pubblico.

Verissimo, tuttavia, De Sica ha raccontato a Silvia Toffanin del suo rapporto con Massimo Boldi, cogliendo l’occasione per chiarire i veri motivi dietro la storica separazione del duo italiano: «Massimo Boldi se la canta e se la suona.

È stato lui ad andarsene, non io. A un certo punto, dopo trenta film di Natale girati insieme, Massimo mi ha detto che voleva ricominciare a fare delle cose da solo».

«Non è stato facile per me – continua – ricominciare senza di lui. All’inizio me la sono vista brutta, perché la nostra coppia funzionava. Poi, fortunatamente, è andata bene sia a me che a lui». De Sica tende però a precisare: «Non tornerò a recitare con Massimo Boldi, la minestra riscaldata non va mai bene».

Un ritorno di fiamma che, tuttavia, poteva già esserci. «Due anni fa Massimo mi ha chiesto di tornare a recitare in coppia ma la minestra riscaldata, ripeto, non va mai bene. Quando le cose si rompono è difficile rimetterle a posto. Non sarebbe più la stessa cosa». Poi, però ha concluso romanticamente: «Comunque, non mi sono mai divertito tanto come con Massimo. Eravamo come Ginger Roger e Fred Astaire».