L’Istat rivela un continuo aumento della crescita delle imprese ad ottobre. Sarebbe il livello più alto mai raggiunto da quando ha avuto inizio la crisi nel 2007.

Se la crescita della fiducia nelle imprese ha avuto un tale aumento rispetto a 8 anni fa, è ancora più rilavante che i dati siano in continuo aumento anche nel brevissimo lasso di tempo che sta da settembre e ottobre di quest’anno. L’indice infatti è passato da 106,1 a 107,5 in un solo mese, soprattutto nel commercio questo indice è il massimo rilevato addirittura dal 2003.

imprese_1

La fiducia nelle imprese da parte dei consumatori va di pari passo all’ottimismo rispetto alla situazione economica italiana e al calo delle attese di disoccupazione.

L’Istat rileva inoltre, un segnale di miglioramento nelle intenzioni di acquisto da parte dei consumatori italiani che tornano a pensare di affrontare spese come quella per un aoito nuova per esempio. Le intenzioni di comprare casa invece rimangono stabili. In calo i progetti di manutenzione della casa per apportare modifiche o ristrutturazioni straordinarie.

Per molti quindi sembrano migliorare le prospettive d’investimento per i beni durevoli ritenendo di poter spendere “molto di più che in passato per questi beni“.

Questo aumento dell’indice riportato dall’Istat è possibile che incentivi maggiormente le intenzioni d’acquisto degli italiani, favorendo in questo modo la crescita delle imprese ed economica in generale.