Nessuno di noi ha mai conservato un gran ricordo della mensa delle elementari. Chi perché gli amichetti lo prendevano sempre in giro, chi perché era un bambino schizzinoso e non mangiava niente, chi perché le maestre lo forzavano a mangiare la verdura, chi perché, mangiava tutto, ma i finocchi cotti proprio no. Nonostante le esperienze, traumatiche o meno, però nessuno di noi ha mai trovato nel proprio pane della mensa delle puntine di metallo.

È quello che è accaduto in una scuola elementare di San Giorgio a Cremano, piccolo comune in provincia di Napoli.

Il personale che si occupa di fornire i pasti ai bambini ha infatti trovato, fortunatamente, all’interno di un panino diversi punti metallici di una spillatrice.

Punti di spillatrice nel panino della mensa

La vicenda ha provocato, ovviamente, una grande preoccupazione tra i genitori che hanno espresso la loro comprensibile indignazione. Sulla vicenda è intervenuto direttamente Giorgio Zinno, il Sindaco del comune napoletano, dal suo profilo Facebook: “Stiamo provvedendo a presentare denuncia contro ignoti. Intanto invitiamo i genitori degli alunni a non aderire a un ingiustificato clima di allarme. Osservando il panino appare abbastanza chiaro – prosegue Zinno – che i punti metallici non fossero presenti al momento della cottura, data la loro lucentezza e il fatto che non fossero amalgamati all’impasto“.

Tuttavia nei commenti presenti sotto il post del Sindaco alcuni utenti hanno sottolineato come questo non sia l’unico caso riscontrato nella scuola.

In attesa dei controlli della magistratura l’azienda che distribuisce i pasti ai bambini ha provveduto immediatamente alla sostituzione della società che fornisce il pane. Speriamo che i bambini possano riuscire a pranzare serenamente nella loro scuola senza dover rischiare degli infortuni, anche perché, come ha mostrato il Sindaco, sul proprio profilo, sembra che le puntine siano state inserite in un secondo momento con l’unico ignobile scopo di colpire i bambini.