Ancora polemiche sui compensi in Rai e questa volta ad averle sollevate sono stati i 24mila euro che il programma televisivo Che tempo che fa di Fabio Fazio ha pagato per avere l’ex ministro greco Varoufakis come ospite.

Anche lo stesso Varoufakis esplicita in modo chiaro il compenso ricevuto nel suo blog. Il politico greco infatti ormai sembra aver fatto del suo nuovo ruolo di conferenziere un vero e proprio lavoro. Ciò era già emerso dalla notizia apparsa sul settimanale Proto Thema che riportava una sorta di tariffario che un’agezia di Londra, specializzata in conferenze di ex leader policiti, aveva proposto per la presenza di Varoufakis.

La cifra massima arrivava addirittura a 55mila euro.

varoufakis_1

La Rai non è arrivata a pagare tale somma per avere Varoufakis nel suo programma tv, ma la cifra di 24mila euro sembra per molti comunque davvero troppo alta. Primo tra coloro che chiedono spiegazioni in merito a questa cifra da capogiro vi è Renato Brunetta: “Vorremmo avere un chiarimento urgente sulla notizia riportata oggi dall’Huffington Post, circa il lauto compenso di 24 mila euro, più volo di prima classe, che sarebbe stato corrisposto all’ex ministro delle finanze greco, Yanis Varoufakis, per la sua partecipazione, durata appena 22 minuti, alla trasmissione di Fabio Fazio ‘Che tempo che fa’, in onda su Rai3“.

Anche Rampelli (Fdi-An) chiede spiegazioni e afferma:”Nuovi vertici in Rai ma solite pessime abitudini. Come il compenso dato all’ex ministro delle Finanze greco Varoufakis, ovunque andato a raccontare gratuitamente la tragica esperienza del braccio di ferro con l’Europa e la cancelliera tedesca Angela Merkel tranne che in Italia“.

Si unisce al coro anche il deputato di Scelta Civica Gianfranco Librandi: “Avremmo sicuramente fatto meglio a dare quei soldi a una famiglia o un giovane imprenditore greco in difficoltà“.

Infine anche la Carfagna critica il compenso di 24mila euro per Varoufakis attraverso un tweet che recita: “Ma gli italiani versano il canone Rai per pagare Varoufakis ospite di Fabio Fazio? Speriamo di no e attendiamo smentite dai vertici dell’azienda“.

Intanto dalla Rai nella serata di ieri è arrivata la spiegazione: “L’ ex politico greco è stato contattato dalla società produttrice del programma Endemol, che ha la gestione diretta economica degli ospiti della trasmissione, all’interno di un plafond complessivo e concordato, e che ha ritenuto evidentemente congruo il compenso richiesto dall’economista.

Raitre ha espresso parere favorevole da un punto di vista strettamente editoriale per un’intervista di interesse internazionale”.