Pare che prima di arrivare a Torino la Sindone abbia girato tutto il mondo e porti le tracce del viaggio proprio su di sé.

Le università di Padova, Pavia e Perugia hanno collaborato per fare uno studio di alcuni residui organici provenienti dal retro della Sindone al fine di analizzare campioni di Dna genomico che potessero rivelare qualche informazione in più sul passato della reliquia più nota del mondo. I risultato sono stati molto interessanti: sono state infatti trovate le tracce sia dei contesti ambientali che la reliquia ha attraversato, sia delle persone di diverse etnìe che sono entrate in contatto con il tessuto della stessa.

sindone

La Sindone esposta

Sono state rilevate ben 19 specie vegetali di diversa natura tassonomica provenienti sia dal mediterraneo che da Asia, Medio Oriente, Cina e Americhe: a raccontarlo è Gianni Barcaccia, docente di Padova e coordinatore della ricerca. Per quanto riguarda invece le tracce umane, ciò che è stato trovato pone la possibilità di sviluppare diverse ipotesi su quale viaggio possa aver fatto la Sindone. Sono state infatti trovate tracce di DNA provenienti da almeno 14 soggetti di diversa origine etnica che si possono ricondurre ad un numero limitato di gruppi euroasiatici.

Le zone di origine sono varie: Europa Occidentale e Africa Nord-orientale, Medio Oriente, Penisola Arabica, Regione caucasica e sub-continente indiano.

Tali risultati sui lignaggi umani portano a formulare due ipotesi: la prima vede la Sindone come reliquia di origine medievale e fanno supporre che la Sindone fosse il Europa Occidentale ma che sia venuta a contatto con un grande numero di devoti di vasta tipologia etnica e variegata provenienza geografica. La seconda ipotizza un’origine mediorientale della reliquia la quale, nel corso di 2000 anni, ha viaggiato per tutto il Mediterraneo incontrando così genti di diverse etnie e origini.

Resta comunque da spiegare come dall’analisi siano emerse tracce di DNA di ceppo proveniente da zone dell’India, fatto che non trova riscontro in alcun episodio storico documentato.