valentino

Mai prima d’ora il titolo di Campione del Mondo di MotoGP si era rivelata una lotta tanto all’ultimo sangue.
In tutta la storia di MotoGP, solo in 16 occasioni è capitato che il nome del campione mondiale fosse deciso all’ultima gara. Quest’anno, inoltre, la rivalità e la lotta tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo va ad aggiungere suspense: i due sono divisi da soli sette punti di differenza e il posto che conquisteranno al Gran Premio di Valencia determinerà a chi dei due piloti Yamaha andrà la totale vittoria o la totale sconfitta.

Valentino Rossi e Lorenzo: chi vincerà?

In passato, per due volte Valencia è stata sede di drammi e alta tensione per il titolo: nel 2006, con il duello Rossi-Hayden e nel 2013, con protagonisti Lorenzo e Marquez. Ma questa volta la posta in gioco è ancora più alta, data la guerra tra i due contendenti al titolo. In questa occasione, a causa delle penalità e dei punti tolti per via della vicenda a Sepang, Rossi partirà dal fondo della griglia: va detto ovviamente che Rossi conosce il circuito valenciano dai suoi albori ed è salito sul podio 8 volte su 16 gare, anche se una sola volta è arrivato primo.

Inoltre l’anno scorso arrivò secondo, ma fece il suo miglior risultato in pista dal 2009. D’altronde a sua favore gioca anche il fatto che l’ultima esperienza di Lorenzo a Valencia non sia delle migliori: si dovette ritirare per un errore tecnico.

Al di là di tali evidenti e non ignorabili dati di fatto, come dovrebbero finire in classifica i due piloti perché a vincere sia The Doctor? Considerando che al momento Valentino Rossi ha 312 punti in classifica e Lorenzo 305, ecco le possibili casistiche che consentirebbero la sua vittoria:

1) ovviamente se Rossi arriva primo il titolo è suo;

2) se vince Lorenzo, Rossi deve arrivare secondo;

3) se Lorenzo arriva secondo, Rossi deve essere terzo;

4) se Lorenzo arriva terzo, Rossi deve piazzarsi quarto, quinto o almeno sesto;

5) se Lorenzo arriva quarto, Rossi deve essere quinto, sesto, settimo, ottavo o almeno nono;

6) se Lorenzo arriva da quinto a nono, Rossi deve essere non più di sei posizioni dietro di lui.

I due campioni si troveranno fianco a fianco per le prove libere venerdì alle 09:55: una conferenza stampa pre-evento avrà luogo invece giovedì alle 17:00 (ora locale).