Il lavoro alla scrivania porta danni alla salute fisica

Il lavoro sedentario che prevede di stare seduti per ore a una scrivania può compromettere la nostra salute fisica: sono molti i piccoli gesti apparentemente innocui che ogni giorno facciamo e che si rivelano un danno per la nostra salute. Vediamo quali sono.

Tenersi la testa con la mano. Gomito sulla scrivania, sguardo al computer, mano sotto il mento a sostenere la testa. È quasi un gesto istintivo, ma i batteri che si sedimentano sui nostri palmi toccando il mondo esterno vengono in questo modo passati alla pelle del viso che può sviluppare irritazioni, brufoli e infiammazioni.

Pranzare davanti al computer. Per quanto uno abbia fretta e non possa fermarsi per una pausa, rilassarsi per mangiare è fondamentale. Oltre a essere un momento che solleva l’umore se fatto in compagnia o semplicemente lontano dalla nostra sede lavorativa, dare un break al nostro cervello è un modo per non danneggiare il controllo cognitivo.

pranzare al computer è dannoso

Mangiare avanzi di cibo. Ancora peggio di pranzare senza fermarsi o saltare i pasti vi è il piluccare gli avanzi abbandonati in ufficio da qualche parte. Questi cibi sono i primi a essere a rischio di aver raccolto batteri che hanno avuto il tempo di moltiplicarsi se il trancio di pizza o il panino avanzato è stato all’aria aperta per ore.

Andare in bagno con il telefonino. Anche il telefono, come il cibo lasciato all’aria aperta, è una “spugna” per i batteri: si immagini quanti ne può assorbire e portare in giro se viene portato in bagno, magari per non perdersi una chiamata importante.

Non prendersi giorni di malattia. Non va sottovalutato il rischio che si corre tralasciando patologie lievi come raffreddori o febbriciattole.

Anche disagi non gravi possono, se trascurati, complicarsi: inoltre portare il giro o in ufficio virus e malattie mette a repentaglio la salute degli altri.

Non staccare la spina. Il cellulare ci segue sempre: a casa, in vacanza e nei luoghi che frequentiamo. Con lui di conseguenza ci portiamo dietro il nostro lavoro ovunque. Non smettere mai di guardare mail e messaggi di lavoro porta però a sviluppare stanchezza mentale ed esaurimento.

Accavallare le gambe. Gesto istintivo e apparentemente senza conseguenze, in realtà accavallare le gambe porta a problemi di circolazione e pressione sanguigna ed ha una forte ripercussione su collo e schiena.

Meglio appoggiare i piedi sul pavimento.

Stirarsi sulla sedia. Mantenere una posizione corretta al computer è fondamentale: sia dal punto di vista fisico, considerato che stare seduti “male” alla scrivania provoca dolori alla parte superiore del corpo. Sia dal punto di vista umorale, visto che contrarci in posizioni scorrette ci fa essere meno rilassati anche mentalmente.

Strofinare gli occhi. Quale gesto è più automatico di strofinarsi le mani sugli occhi, dopo ore di lavoro? questo gesto però può portare a infiammazioni oculari, per via del fatto che che nostre mani vengono a contatto con molte superfici e sono tutt’altro che pulite.

Stare seduti tutto il giorno. La sedentarietà fa male: secondo gli esperti, tanto quanto il fumo. Per aiutare il nostro fisico a rimanere in forma, meglio alzarsi e sgranchirsi le gambe ogni tanto, cercando di stirare soprattutto i muscoli di schiena e collo.