Chi non ha mai pensato di trasferirsi all’estero? Ogni anno il numero degli espatriati dal “Bel paese” – che forse così “bello” non lo è più-  è in continua crescita. Secondo il IX Rapporto Italiani nel mondo 2014 della Fondazione Migrantes sono quasi 95 mila gli espatriati italiani nel 2013 e circa 80 mila nel 2012. 

Le nostre mete preferite? Regno Unito, Germania, Svizzera e Francia, Paesi Bassi, oltretutto, che non vedono più di buon occhio gli emigrati e stanno prendendo provvedimenti in merito.

fugheestero

Ma allora dove trasferirsi? Un ottimo sito da consultare per chi è deciso a “mollare tutto e trasferirsi all’estero” è Voglio Vivere Così.

Potrete trovare numerose testimonianze di italiani all’estero e preziosi consigli.

Il motivo principale che spinge all’esodo è la possibilità di una migliore prospettiva economica e lavorativa, ma anche uno stile di vita tranquillo, buone condizioni climatiche e facile integrazione. Secondo questi criteri il sito Voglio Vivere Così ha stillato la classifica dei 4 luoghi migliori dove trasferirsi:

  1. CANADA: Vancuver, non a caso, è la città più vivibile del mondo. E’ necessario avere un’ottima conoscenza dell’inglese e munirsi di un cappotto, il clima non è dei più miti.
  1. ISOLE BALEARI: clima mediterraneo, costo della vita del 30% inferiore rispetto alle città italiane e buone possibilità lavorative nei settori turismo, telelavoro e marketing.
  2. FLORIDA: Miami. Clima tropicale, spiagge stupende e ottime possibilità lavorative nel turismo e nell’immobiliare.
  3. CANARIE: Lanzarote è l’isola col miglior clima al mondo. 21 gradi tutto l’anno. Senza contare il paesaggio meraviglioso e rilassante. Il luogo ideale per un investimento grazie alle agevolazioni fiscali di cui godono le Canarie.