Jamie Higdon Randolph ha una missione: sconfiggere i leggings ed eliminarli per sempre. “I leggings non sono pantaloni“, questo afferma con decisione nel titolo del video che ha pubblicato su Facebook.

La donna è una madre americana stanca di vedere tantissime ragazze e donne fasciate dai leggings, quelli che a suo dire non possono essere considerati dei pantaloni. Il video in poco tempo è diventato popolare e ha raggiunto più di 12 milioni di visualizzazioni.

https://www.youtube.com/watch?v=2Q9jxVp9w0M

Jamie Higdon Randolph inizia il video contro i leggings con queste parole: “Non sono fatti su misura eppure si adattano perfettamente ad ogni corpo.

Puoi usarli per vestirti alla moda o in maniera più informale e sembrare sempre una studentessa oppure una donna elegante, a seconda di ciò che scegli di abbinarci. Il fatto è che molte continuano ad usarli come pantaloni, non è questo il loro ruolo“.

La Randolph prosegue: “Se non potete indossare una maglietta che copra il vostro sedere, non dovreste metterli. E se i vostri leggings sono troppo stretti, così tanto che si può intravedere il vostro tatuaggio attraverso, a quel punto dovreste chiamarli collant“.

A suo parere dovrebbero vietarli ma prima di terminare il video precisa che non è una questione di taglia di chi li indossa. Anche una donna molto magra, infatti, con indosso i leggings al posto dei pantaloni avrebbe una caduta di stile.