Prendere la scossa aprendo la portiera dell’automobile è una cosa fastidiosa, ma che succede spesso. Si tratta di un fenomeno che si verifica più facilmente in determinate condizioni atmosferiche e che dipende dalla carica elettrica che l’automobile ha accumulato. La carrozzeria è in metallo, quindi è un buon conduttore, che si carica e che scarica velocemente.

Ecco perché, dopo aver parcheggiato, state per chiudere la vostra auto, sfiorate la maniglia e prendete la scossa… a volte si vede addirittura la scintilla. Conoscere le caratteristiche del fenomeno e il suo funzionamento vi aiuta però a comprendere come fare per evitare che questo succeda.

automobili

La prima da cosa da fare è prestate attenzione alle condizioni dell’aria e dei venti. Se l’aria è secca e già carica di suo, il rischio è più alto. Aumenta, inoltre, in presenza di venti di caduta alpini o appenninici (il fohen al Nord, il grecale sui versanti tirrenici e il garbino sui versanti adriatici). Se notate queste condizioni atmosferiche, potete facilmente prevedere che prenderete la scossa toccando la portiera dell’auto. Ora, sapendo che sta per accadere, potete prendere alcune semplici precauzioni.

Indossare scarpe isolanti, con suola in gomma, è la precauzione ideale. Non sempre tuttavia è possibile adeguare il proprio abbigliamento alla circostanza o saperlo prima di uscire di casa. Anche toccare qualcosa in gomma prima di scendere dalla macchina è un espediente utile, anche se può risultare magari macchinoso da attuare o difficile da ricordare, a meno che non diventi un intelligente automatismo.