Social card 2016 per disoccupati: come e dove richiederla

Social Card per i disoccupati: come e dove richiederla e quali sono i requisiti necessari.

La social card mensile è una carta magnetica su cui, ogni due mesi, viene accreditato un importo tra i 231 e i 404 euro. Questo sostegno economico è destinato ai disoccupati. La social card ha fatto la sua apparizione a livello nazionale nel 2015 con la legge di stabilità. Vediamo nei dettagli come ottenerla e quali requisiti sono richiesti.

Dove e come richiedere la social card

La social card è una carta acquisti con un cip e una banda magnetica. Per ottenerla, il primo e fondamentale requisito è essere cittadini italiani o comunitari. Anche i cittadini extracomunitari possono entrarne in possesso a patto che risiedano da almeno un anno in uno dei comuni in cui viene rilasciata la carta con regolare permesso di soggiorno europeo. Non tutti i comuni possono rilasciare una social card, quelli prescelti sono: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia e Verona.


Il reddito necessario

La social card e il suo ammontare mensile dipendono anche dal reddito. All’interno del nucleo familiare, i componenti in età da lavoro devono essere disoccupati e uno di loro deve aver perso il lavoro negli ultimi 36 mesi. Di fatto, l’Isee dei richiedenti deve essere pari o inferiore ai 3 mila euro; devono percepire indennità non superiori a 600 euro al mese; possedere immobili del valore inferiore agli 8 mila euro. Infine, il richiedente non deve avere un’abitazione di proprietà che superi il valore di 30 mila euro.

Le automobili

C’è una restrizione che riguarda anche le automobili: se si intende richiedere la card non bisogna aver immatricolato un’auto nell’ultimo anno o un’automobile oltre 1300 cc e una moto che superi i 250 cc, se entrambe immatricolate negli ultimi tre anni.

Dove fare richiesta

La carta rimarrà valida per 12 mesi. Ogni persona che ottiene la social card deve partecipare a progetti occupazionali (da corsi di qualificazione a corsi di riqualificazione). Lo Stato vuole quindi la sicurezza che i beneficiari siano impegnati nella ricerca di un lavoro: l’aiuto è pensato e progettato per essere transitorio. I moduli per richiedere la social card si trovano sul sito ufficiale del Comune oppure li si può richiedere nel proprio ufficio comunale. I moduli compilati vanno poi consegnati all’ufficio postale che a sua volta li consegnerà all’Inps dove avverranno i controlli. Quando la social card sarà pronta dovrà essere ritirata presso l’ufficio postale.