dalla chiesa anniversario morte biografia

Carlo Alberto Dalla Chiesa : una vita dedita alla giustizia

Carlo Alberto Dalla Chiesa (27 Settembre 1920, Saluzzo)  fu una delle figure chiave del nostro paese: tanto in vita quanto in morte si rivelò difensore dell’onestà, dell’amore per la patria. Generale dei Carabinieri, lo ricordiamo come la figura emblema della lotta contro il terrorismo delle brigate rosse e, in maniera ancora più incisiva, della lotta contro la mafia. Più volte però, denunciò di essersi sentito abbandonato dallo Stato, specie nei momenti più difficili della sua carriera.

I meriti, la carriera e la morte

È suo il merito di aver arrestato Renato Curcio e Alberto Franceschini, entrambi esponenti di spicco delle BR.

Personaggio dal carattere deciso e dall’animo trasparente, capace di infondere nuovamente fiducia verso la divisa nel cuore del popolo italiano. Così lo ricordiamo, come un uomo che seppe sacrificare la propria vita per il dovere, per la giustizia. Colpevole d’aver cercato di combattere i “cattivi”, li stessi che ripagarono i suoi gesti, la sua dedizione inferendogli la morte nella strage di via Isidoro Carini  (3 settembre 1982, Palermo).