mark horton salvato da un fan

Mack Horton, nuotatore australiano e medaglia d’oro nei 400 stile libero ai Giochi di Rio, attraverso una foto pubblicata sul suo profilo social, ringrazia un suo fan che grazie a una segnalazione gli ha salvato la vita.

Horton: una mail gli salva la vita

È stato un suo sostenitore che, notando che le dimensioni e il colore di un neo che Horton aveva sul petto presentavano delle differenze rispetto a prima, ha pensato bene di segnalare il problema al suo staff medico inviando una mail: “Controllate quel neo: sembra pericoloso”. Su consiglio del suo attento sostenitore, Horton si sottopone a una visita dermatologica scoprendo che si trattava di un melanoma.

Così, l’atleta, dopo aver contattato uno specialista, si è sottoposto ad un intervento ed il neo è stato asportato.

Mark Horton ringrazia il suo salvatore tramite social

Nella speranza di poter un giorno conoscere colui che gli ha salvato la vita grazie ad un semplice accorgimento e ad una tempestiva segnalazione, Horton ringrazia il fan postando una foto sul suo profilo social, immortalato con un pollice alzato e un cerotto sul petto: “Ringrazio pubblicamente la persona che ha mandato una mail al dottore del team di nuoto per dirmi di controllare il mio neo.

Ottima idea. Davvero un’ottima idea”.

Mark horton

Prevenzione: il melanoma è il tumore più comune tra i 15 e 39 anni

Così, adesso, tornato in ottima forma, il campione australiano dovrebbe essere già disponibile per i prossimi campionati di nuoto che si terranno a Brisbane il 3 novembre. Il responsabile del Melanoma Institute Australia, Carole Renouf, in merito all’accaduto, ha ribadito l’importanza di farsi controllare regolarmente la pelle, precisando: “È un fatto poco noto che il melanoma è il tumore più comune per i maschi e femmine di età compresa tra 15 e 39 anni”, invitando a controlli più frequenti per provare a prevenire eventuali tumori.