Australia, cucciolo di koala nascosto nella borsa all'aeroporto

Sembrava un normale arresto all'aeroporto di Brisbane, quando, in una borsa sequestrata viene svelato un contenuto del tutto inaspettato

Una donna, cinquantenne australiana presa in custodia per reati che non sono stati resi noti, alla consueta domanda precedente a un controllo: “Ha qualcosa da dichiarare?”, all’aeroporto di Brisbane ha consegnato una grande borsa di tela confessandone il contenuto. All’interno, stando a quanto dichiarato, avrebbero trovato un dolce cucciolo di koala.

La borsa

Un koala, quindi, nascosto nella borsa. Alle parole della donna i poliziotti inizialmente hanno reagito con stupore, ma una volta aperto il borsone la curiosità si è trasformata in incredulità. La polizia locale ha dichiarato: “Ci sono molte prime volte in un lavoro come il nostro e questa è stata una di quelle”; questi infatti, appena aperta la cerniera del bagaglio, non riuscivano a credere ai loro occhi. Dentro c’era Alfred, un cucciolo koala di circa 6 mesi le cui condizioni generali fortunatamente sono buone, pesa un chilo e mezzo e nonostante sia stato trovato disidratato ora gode di buona salute ed è stato trasferito in una struttura specializzata della protezione animali.

Traffico di specie protette

Attualmente si indaga sul motivo per il quale la donna stesse trasportando un esemplare di koala tenendolo nascosto. Si teme che possa essere coinvolta nel traffico illecito di specie protette, nonostante abbia dichiarato di averlo trovato per strada la sera prima e di volersene solo prendere cura avendolo visto spaventato e in difficoltà. Tale dichiarazione risulta essere poco credibile, continuano quindi le indagini sul caso per cercare dei confermare, nel caso, la veridicità delle dichiarazioni della donna.

Una specie da proteggere

È molto importate ricordare che in caso di ritrovamento di determinate specie è proibito cercare di curarle autonomamente, ma bisogna chiamare immediatamente il numero di emergenza per il soccorso di animali in modo tale che l’esemplare sia al più presto soccorso da un corpo di esperti che potrà garantirgli le migliori cure in un ambiente sicuro. I koala, simbolo dell’Australia, da diversi anni sono stati soggetti a una maggiore protezione entrando definitivamente nella lista di specie protette. Le popolazioni di questo piccolo orsetto marsupiale sono infatti minacciate dalla perdita del loro habitat e vanno pertanto salvaguardate. Il loro traffico è quindi punito severamente.