madre

Sgomento puro per quanto successo nella giornata di ieri, 2 maggio, a Mirano in provincia di Venezia. Infatti, una donna, madre di una bambina che stava litigando con un compagno, ha minacciato quest’ultimo con un coltello da cucina.

L’incredibile aggressione

Come detto, c’è incredulità per una vicenda al limite del grottesco: una vicenda che è però reale e che è avvenuta presso la scuola media Giuseppe Mazzini di Mirano (Venezia). Ieri mattina, all’uscita di scuola, un’alunna stava litigando con un compagno ed a quel punto si è verificato il fattaccio. Infatti, la madre di questa ragazza, che si era recata a prendere la figlia all’uscita di scuola, quando l’ha vista litigare con il compagno non ci ha visto più e si è incamminata con passo spedito verso di lui con un coltello da cucina in mano.

In mezzo all’incredulità generale, la donna, quando ha raggiunto il piccolo, lo ha minacciato col coltello che stava brandendo. A questo punto sono state contattate le forze dell’ordine.

L’intervento dei carabinieri

Giunti sul posto, i carabinieri, anch’essi increduli, hanno immediatamente bloccato la madre. Fortunatamente, grazie al loro tempestivo intervento nessuno si è fatto male. La madre è stata, a questo punto, allontanata dall’istituto Giuseppe Mazzini, in compagnia della figlia.

Infine, le è stato sequestrato il coltello col quale aveva minacciato il compagno di scuola della figlia.