Irriverente, esilarante e terribilmente nuovo: si chiama Volare ma più che una canzone ha già in sé tutti i presupposti per diventare un mero fenomeno. Stiamo parlando della nuova canzone che ha visto al centro dell’attenzione un surreale duetto: Fabio Rovazzi e Gianni Morandi. Un connubio inaspettato che lascia l’amaro in bocca nei fan del 73enne.

Esce Volare: il nuovo singolo di Rovazzi e.. Morandi!

Già dal titolo si può dedurre un’assonanza col passato, un viaggio che ha inizio con Modugno, incarnato forse dalla presenza dello storico Morandi, e che tramonta sulle note di un arrangiamento puramente elettronico.

È uscita la nuova ed attesissima canzone di Fabio Rovazzi, ai tempi uno youtuber di periferia, oggi cantante ma soprattutto icona e punto di riferimento per i giovani. Una sorta di Re Mida moderno che riesce a trasformare in oro tutto ciò che tocca anche se certo non può contare su un timbro vocale particolarmente raffinato.

Eppure, il giovanissimo Rovazzi, classe 1994, è un fenomeno che non da cenno d’arresto ed anzi, è pronto ad incombere nelle nostre case con sempre più irruenza. Questa volta, con l’intento di raggiungere forse anche quelle fasce d’età fuori dai suoi standard, ha fintamente rapito un Gianni Morandi che, divertitissimo, ha deciso di giocare con lui creando quello che, con tutta probabilità, sarà il nuovo tormentone dell’estate.

Pioggia di critiche per Gianni Morandi

Era assodato fin dal principio però che, una volta accettata la sfida, per Gianni Morandi non sarebbe stato facile sfondare in tutto per tutto. Sebbene il pezzo sia particolarmente divertente, moderno e coinvolga da vicino le tante realtà che pullulano sulle homepage di tutti i social, i fan di Gianni storcono il naso.

 Era il 1988 quando Morandi cantava C’era un ragazzo che come amava i Beatles e i Rolling Stones e si può dire che, per i suoi seguaci, le sue scelte odierne siano molto poco coerenti.

I commenti severissimi: “Che tristezza”

I commenti avversi si possono scorgere proprio sotto la fotografia/annuncio del singolo Volare, postata su Facebook proprio sulla pagina del cantante. I 25mila like non hanno ostacolato le critiche più severe: “Cosa non si fa per restare in auge… che tristezza Gianni mi spiace davvero“, scrive un utente.

E ancora: “Quanto contano le etichette discografiche per convincere il grande gianni a duettare con rovazzi?“. Ma non manca chi ha voluto manifestarsi deluso e scoraggiato dalla scelta del cantante: “Gianni se ti devo dir la verità sto giro mi hai delusa… c’era proprio bisogno di far sta commedia?” e “Caro Gianni, un tempo duettavi con Baglioni. Ora ti presti a scenette accaparra like. Questa produzione è un oltraggio alla canzone italiana e a tutti quei cantanti che per affermarsi sopportano anni e anni di gavetta. Hai perso un fan“.

gianni morandi rovazzi critiche

La foto postata sulla bacheca Facebook di Gianni Morandi

Sarà che con questa nuova collaborazione Morandi sia riuscito ad ingraziarsi le fasce più giovani a scapito di qualche abbandono tra i veterani? Nonostante tutto, lui però ha sempre una buona parola anche per chi, ascoltando Volare, ha deciso di non seguirlo più e non sono mancati i suoi commenti sul social, sempre conclusi con “Un abbraccio“.