Amici 2017: Maria De Filippi tira le somme e pensa già al futuro

La conduttrice Maria de Filippi si dichiara soddisfatta della stagione appena conclusa di Amici. E, mentre i casting per la prossima edizione sono già iniziati, fa un bilancio dell’ultimo anno, che rivela essere stato molto positivo. Gran parte del suo successo, ammette in un’intervista rilasciata a Tgcom24, è dovuto alla partecipazione a Sanremo. “È stata una bella esperienza, ma non me la sono goduta perché ho vissuto quei giorni con tanta paura. Era come una giostra che continuava a girare“.

Il trionfo della danza

Quest’anno il talent è stato vinto da un ballerino: Andreas Muller. Erano 11 anni che non accadeva.

C’erano molti segni in questo senso, anche se loro, i ballerini, non ci credevano neanche per un nano secondo” ha commentato la conduttrice. “C’era la percezione di questo tifo molto acceso per i ballerini durante il pomeridiano. Andreas in particolare, con la sua storia, li aveva conquistati“.

La de Filippi crede che, oltre al carisma del ballerino, a far tornare in voga la categoria sia stata la presenza di Eleonora Abbagnato nella giuria. La famosa ballerina è riuscita a valorizzare i giovani talenti e a supportarli, facendo brillare la categoria di nuova luce.

L’evoluzione delle categorie

La trasmissione ha 16 anni: la musica e la danza sono cambiate.

I ragazzi arrivano con un bagaglio di esperienze che è cambiato negli anni. Siamo noi che ci adeguiamo a loro, non il contrario“. Un palese esempio sono i ballerini, che nei primi anni erano specializzati in danza classica e ora spaziano fino ai generi più moderni, ma anche i cantanti.
Non avrei mai pensato che un giorno i ragazzi ammessi alla scuola venissero portando da casa pezzi originali e basi musicali inedite“.
Il prossimo passo sarebbe, quindi, aggiornare le attrezzature in modo da poter fornire ai ragazzi gli strumenti necessari per comporre le proprie basi.

Non pensa, però, di voler riportare la recitazione sul palco di Amici. “In passato non ha funzionato come volevamo. Ma il ballerino è anche un attore, ci sono molte coreografie e scenografie di impianto più teatrale” afferma.

Il futuro del talent

Maria de Filippi ha un sogno nel cassetto: rendere Amici internazionale. Vorrebbe infatti estendere il casting anche a talenti inglesi, spagnoli e francesi che non abbiano già vinto dei talent in madrepatria. La produzione, però, l’ha già stroncato per una semplice questione di comunicazione: in che lingua si parlerebbero?

Per il momento, più alla portata di mano sarebbe il riuscire a portare sul palco dell’anno prossimo qualche giovane beatmaker e produttore: vorrebbe prendere d’esempio molti successi recenti, come il rapper Ghali con le basi di Charlie Charles o dei Chainsmokers con i Coldplay. Vorrebbe quindi trovare cantanti bravi che possano cantare sulla base fatta da qualcun’altro. “La prerogativa di un talent che voglia fare la differenza è permettere ai ragazzi di portare la loro musica, senza costringerli a snaturarsi per interpretare solo altro” conclude.