USA: liberati 84 anni detenuti in condizioni disastrose

Christina Fay, 59 anni, è stata arrestata lo scorso 16 giugno con l’accusa di maltrattamento di animali, dopo che la polizia di Wolfeboro, New Hampshire, guidata dal Dott. Dean Rondeau, e la Conway Humane Society degli Stati Uniti sono riusciti a trarre in salvo dalla sua abitazione ben 84 cani rinchiusi in gabbia, affamati e ridotti pelle e ossa.

I cani erano circondati dalle loro feci

Soprannominata Crudelia de Mon, come la principale antagonista del film Disney, La carica dei 101, Christina Fay aveva un traffico di cuccioli che vendeva a 2.500 dollari. Sul suo sito web presentava i cani in posa, davanti ad un elegante palazzo, salvo poi scoprire che quella era diventata in realtà una vera e propria prigione: ovunque, in casa, erano presenti escrementi di cani, rinchiusi in gabbia, mentre sulle pareti erano appese delle opere d’arte.

Uno scenario assurdo e a tal proposito il capo della Polizia, Rondeau, ha dichiarato: “Era assolutamente disgustoso, era orribile. L’odore di ammoniaca delle urine bruciava gli occhi. Non ho mai visto nulla del genere in 21 anni nelle forze dell’ordine. Le parole non possono descrivere le abominevoli condizioni in cui vivevano questi animali”.

Alcuni alani avevano delle infezioni agli occhi e alla pelle

Alcuni alani stavano morendo di fame e avevano le ossa a vista, mentre altri presentavano delle gravi infezioni agli occhi e alla pelle.

Molti di questi cani erano ovviamente molto spaventati per la situazione in cui erano stati cresciuti e non potevano ne bere ne mangiare. Lindsay Hamrick, direttore di HSUS per lo stato del New Hampshire ha dichiarato: “È sorprendente che possa verificarsi una tale crudeltà e sono così sollevata del fatto che questi animali siano ora al sicuro e nelle mani di persone che forniranno loro la cura adeguata”.

USA: liberati 84 anni detenuti in condizioni disastrose

Fissato per il 2 agosto il processo alla Fay

Tutti i cani saranno curati dai veterinari e riceveranno i trattamenti medici necessari, anche se molti di loro porteranno sul corpo le conseguenze di questi maltrattamenti.

Considerati elementi di prova contro Christina Fay, i cani sono stati attualmente sistemati in un luogo segreto di oltre 25.000 metri quadrati e potranno essere adottati solo dopo il processo. Secondo Rondeau i costi dell’intera operazione ammontano a circa 500.000 $ e la città cercherà di recuperare i soldi dalla stessa Fay che dovrà presentarsi di fronte al tribunale di Ossipee, New Hampshire, il prossimo 2 agosto.