victoria cabello lyme

Victoria Cabello, dopo 3 anni, è pronta per tornare in televisione. Che fine aveva fatto nel frattempo? Dopo il ruolo di giudice nel programma X Factor di lei non si era saputo più nulla. In un’intervista al Corriere della Sera, solo ora Victoria ha spiegato il motivo della sua assenza dandole un nome e un cognome: malattia di Lyme. Una malattia debilitante, e in alcuni casi cronica, da cui per fortuna è guarita completamente. Negli Stati Uniti è la malattia più diffusa dopo l’AIDS e sono tanti i volti noti ad averla contratta.

Victoria Cabello e i suoi 3 anni da incubo

Victoria ha raccontato al quotidiano le difficoltà di questi ultimi 3 anni con i toni ironici che la contraddistinguono: “All’inizio mi sentivo tremendamente stanca, poi la cosa è andata peggiorando, ma non si arrivava a una diagnosi. Del resto sono sempre stata un po’ avanti: anche in questo caso sono il primo personaggio pubblico in Italia ad aver sofferto di questa malattia. Resto una trend setter“. La malattia di Lyme è causata da un batterio trasmesso dalle zecche ed è talmente debilitante da stravolgere la vita di tutti i giorni: “L’essere attaccata da un batterio così cattivo, obbliga al riposo assoluto.

A malincuore ho dovuto staccare con tutto“. Tra i volti noti che come lei hanno dovuto affrontare la malattia, o ancora la combattono, ci sono la modella Bella Hadid e sua mamma Yolanda. La giovane 21enne è stata costretta in alcuni momenti al riposo assoluto, ciononostante ha dichiarato che ora sta molto meglio: “La mia è una vita normale. Sono fortunata“.

Il rientro in tv di Victoria

Nonostante lo stop forzato, la conduttrice è stata attivissima.

Ha scritto due programmi, una serie tv, ha prodotto un documentario sulla Siria intitolato Border e vorrebbe scrivere un libro. A partire dal 3 novembre sarà possibile vederla sul canale DeaJunior impegnata in brevi video che spiegano la cultura giapponese. La sua voce prestata, inoltre, alla sigla del cartone cult negli anni ’70 Monchhichi e riproposto sul canale di Sky. Victoria ha dichiarato: “Ero talmente fan dei Monchhichi che quando mi hanno proposto questo progetto sono caduta dalla sedia. Ho detto subito sì. Ha risposto la bambina che c’è in me“.

Un ritorno divertente che la metterà alla prova: “La sfida era rivolgermi a un pubblico che non è il mio solito, ma l’ho fatto trattando i bambini non da piccoli ma da persone“.