Giletti lascia la Rai: Maria De Filippi parteggia per lui

È iniziata la rivincita di Massimo Giletti. Il giornalista e conduttore, figura di punta della Rai dal 2002, ha deciso di lasciare la società insieme al suo programma più noto: L’Arena, che dal 2004 fino ad oggi è stato trasmesso su Rai 1, per sbarcare su La 7 con il suo nuovo format chiamato: Non è l’arena. Le polemiche su questa scelta non si sono ancora concluse e questa volta a prendere le sue parti è Maria De Filippi.

Il parere di Maria De Filippi

Secondo quanto dichiarato nell’intervista rilasciata per il settimanale Oggi, la De Filippi è a favore della scelta presa dal collega Giletti.

Ecco il suo parere: “Se quel che ho letto è vero, credo che Massimo abbia fatto la scelta giusta. Anche io avrei rifiutato di rinunciare a un programma, peraltro di grande successo come L’Arena, per degli Speciali… avrei considerato questa contro-proposta come un contentino che sa di presa in giro“.

Prosegue poi parlando di Fabio Fazio: “Negli ultimi tempi è un po’ un capro espiatorio, quasi fosse lui la causa di tutti i mali della Rai. Mi sembra che si stia davvero esagerando“. Insomma, i dubbi sono tanti; quel che è certo è che la De Filippi, secondo quanto dichiarato, potrebbe sicuramente ritornare sul palco del Festival di Sanremo: “Lo farei senza dubbio con Lucianina (Littizzetto).

Con la Clerici? Ci farei un pensierino… potrebbe essere molto divertente“.

“Lascio la Rai”: i motivi di Giletti

Giletti lascia la Rai, Maria De Filippi: "Ha fatto bene! Una vera presa in giro"

Dopo 27 anni trascorsi in Rai, Massimo Giletti ha preso la decisione di lasciare la società e trasferirsi a La 7 di Urbano Cairo dopo che il suo programma domenicale di spicco l’Arena è stato cancellato. In un’intervista rilasciata per il quotidiano Oggi, il giornalista confessa le vere motivazioni che lo hanno portato a prendere questa decisione: “Nessuno può immaginare quanto ho sofferto, dopo 27 anni nel servizio pubblico, ma non era accettabile la chiusura di un programma di successo come L’Arena.

Era una trasmissione scomoda, dava fastidio a troppi“. Nonostante tutto, non nasconde che si è lasciato alle spalle un pezzo di vita per intraprendere una nuova avventura. “Con Cairo c’è stata da subito un’ottima intesa: è un’imprenditore che parla chiaro, ha concretezza, equilibrio… Mi può chiedere tutto, ma non di tradire la Juventus”, conclude così Giletti.