"L'ansia è paura e preoccupazione. È chiamare qualcuno di notte": il post virale di una 23enne

Una 23enne americana prova a descrivere, in un lungo post pubblicato su Facebook, i momenti in cui viene colpita dall'ansia

A combattere contro l’ansia non sono in pochi. Purtroppo però c’è anche chi a volte non riesce a gestirla e questa può prendere il sopravvento in maniera eccessiva. Nonostante a soffrirne siano tante persone, spesso il problema viene sottovaluto. Descrivere lo stato d’animo che si vive in quei momenti non è un’impresa facile, ma Brittany Nichole Morefield, una 23enne americana, tramite un post su Facebook, è riuscita a descrivere la sensazione che prova in quei momenti.

Una lotta quotidiana

Brittany prova quotidianamente a sconfiggere l’ansia e prova a far capire il suo stato d’animo pubblicando un lungo post su Facebook, accompagnato da una foto che la 23enne ha scattato proprio in uno di quei momenti che vorrebbe non arrivassero mai. “L’ansia non è solo un momento difficile in cui provi a riprendere fiato. L’ansia è svegliarsi alle 3 di notte mentre si dorme profondamente, perché il tuo cuore batte all’impazzata – scrive Brittany – È stressarsi per cose che potrebbero non accadere mai. È farsi domande sulla propria fede, sul perché il Creatore permette che mi senta in questo modo. L’ansia è chiamare tua sorella 3 ore prima che si svegli per andare al lavoro, nella speranza che ti risponda e permetta alla tua mente di non rimanere sotto attacco“.

L’ansia è una doccia alle 2 del mattino

Il suo post, diventato in poco tempo virale, è accompagnato da una foto che Brittany ha scattato mentre si trovava dentro la doccia tentando di calmarsi e tranquillizzarsi, con cui ha provato a dare un’immagine alla paura: “L’ansia è una doccia alle 2 del mattino. È il tuo umore che cambia radicalmente nel giro di pochi minuti. È piangere lacrime reali e dolorose. È avere la nausea, rimanere paralizzata. L’ansia è oscura. È dover inventare scuse su scuse per il tuo comportamento. L’ansia è paura, è preoccupazione – scrive ancora Brittany – È fisicamente ed emotivamente estenuante. L’ ansia è cruda.  È reale. È una lotta con il tuo coniuge, anche se non sei arrabbiata. È scattare alla più piccola seccatura. L’ ansia è un flashback“.

Brittany Nichole Morefield ansia post 3La foto di Brittany che accompagna il suo lungo post su Facebook


Brittany prova a non far sentire solo chi come lei ha paura

A ritrovarsi nelle sue parole sono stati in tanti, gli stessi che l’hanno ringraziata per essere stata capace di trovare le parole per spiegare quello stato d’animo che loro non sono riusciti a descrivere. “I tuoi sentimenti contano – conclude la 23enne – solo perché sei infastidito da qualcosa che agli altri non dà fastidio, non vuol dire che non abbia valore. Alcune delle persone che nella vita ce l’hanno fatta hanno l’ansia. Non è colpa tua. Non è la fine. Sei forte. Tu sei intelligente. Sei coraggioso. Sei degno”. E provando a non far sentire solo chi come lei ha paura, sottolineando che lei può comprendere, aggiunge: “Se hai bisogno di qualcuno con cui parlare, non esitare a contattarmi. Non mi arrabbierò se mi chiamerai alle 2 del mattino“.