Le abitudini degli internauti nel 2017

Giovani e media: aumentano le internet tv, calano gli altri settori. Ecco che cosa possiamo aspettarci nel 2018 e cosa è successo nell’anno ancora in corso

Secondo le indagini effettuate tra il 2016 e il primo semestre dell’anno in corso, i giovani fanno un utilizzo sempre differente di internet e della tv in senso tradizionale. Non è un caso se meno della metà, attualmente fruisce della cosiddetta tv generalista, mentre aumentano gli abbonamenti a Netflix e a questo segmento di intrattenimento maggiormente profilato e specifico. Non è un caso se anche il cinema risente di questo cambio di guardia, e mostra di essere in crisi come non succedeva da molto tempo. Questa in effetti potrebbe essere ricordata come l’epoca delle serie tv, dei giochi online e sopra ogni cosa dei social network. Bisogna però fare attenzione, visto che anche il rapporto dei giovani con i social muta e si modifica nel tempo.

Cosa cambia nei social network in questo periodo

Prendiamo come esempio Facebook, Twitter e Instagram. Attualmente gli under 34 sono quasi tutti orientati su Instagram. Facebook in effetti ha perso una cospicua percentuale di utenti attivi e onnipresenti, visto che c’è stata una virata verso un professionismo e una targetizzazione per aziende, che i giovani sopportano tanto quanto. Twitter è ancora meno popolare e diffuso, se non per chi vuole ricercare un certo tipo di informazioni e di notizie, specialmente sulle star e sugli hype del momento. Spicca in effetti Instagram, che aumenta di mese in mese il numero di nuovi iscritti e si colloca di diritto tra le rivelazioni del 2017, dopo che già nello scorso anno aveva registrato un numero di nuove iscrizioni a dir poco vertiginoso.

 

Social network, tendenze 2017Social network, tendenze 2017


Il successo di Netflix come modello da seguire

C’è poi da dire del modo di intrattenersi, che va al di là del social network, e della moda del momento. Le internet tv, di cui Netflix è solo la punta dell’iceberg, stanno rappresentando un modo nuovo di concepire la visione e il divertimento per i giovani. Non è un caso se uno dei maggiori successi di questo 2017 non è rappresentato dai grossi blockbusters passati per le sale cinematografiche, bensì una serie tv, giunta alla sua seconda stagione: stiamo parlando di Stranger Things, che nel mese di novembre ha monopolizzato le conversazioni e i post presenti sul web. Un modello, che ha già confermato la realizzazione della sua terza stagione, da seguire e da inseguire, visto che non c’è solo Netflix, e che a parte le serie tv ci sono stati altri eventi che hanno caratterizzato in maniera più efficace l’anno ancora in corso.

Stranger ThingsStranger Things


Che cosa ci attende nell’anno che verrà

Difficile però fare una previsione su quello che potrebbe succedere a partire dal 2018. Più facile continuare a puntare sugli argomenti e quindi sui social che stanno dominando questo periodo, fino a caratterizzarlo in maniera netta ed evidente. Per i giovani under 25 i giochi, siano essi arcade, MMO, sparattutto, sono una fetta piuttosto consistente del loro tempo libero e dell’intrattenimento. Intrattenimento che ormai è ricercato non solamente dai più giovani, ma da quelle fasce intermedie dei 40enni, che erano cresciuti in sala giochi e più affezionati al classico intrattenimento come nel caso delle slot machine di William Hill una delle tante realtà presenti nel mercato del gioco d’azzardo, che da qualche anno punta su un pubblico più specifico e profilato. Internet quindi muta pelle e cambia con le esigenze e le abitudini dei suoi fruitori. É questo un sistema dove diventa sempre più inevitabile accontentare i desideri dei clienti e degli utenti attivi. Questo sembra essere il trend di rilievo su cui terminerà il 2017.