India, bambina violentata con un bastone

Un altro caso sconvolgente di stupro si è verificato in India lo scorso sabato. Non è la insolito purtroppo che nel Paese si verificano violenze simili, ma questa volta a subirle è una bambina di soli 6 anni.

Lo svolgimento dei fatti

Il fatto è accaduto a Hisar, Haryana. La bambina si trovava con la sua famiglia prima di essere rapita, poi violentata e uccisa. Il suo corpo è stato ritrovato senza vita sul ciglio della strada domenica scorsa. Dall’autopsia è risultato che sia stata torturata con un bastone, con una violenza tale da rovinarle gli organi interni: “La vittima è morta a causa di una vera e propria tortura perpetrata probabilmente con un bastone – dichiara Reetu Gupta, il dottore che ha condotto l’autopsia – Abbiamo trovato ferite anche nell’intestino e nell’utero.

Forse un pezzo di legno, o un ramo, inserito con una forza tale nel corpo della vittima da provocare gravi lesioni all’interno dell’utero e anche nell’intestino“.

india protesta attiviste diritti delle donne

Attiviste per i diritti delle donne chiedono giustizia per lo stupro della bambina

La protesta e le parole della madre

Hanno ucciso mia figlia, voglio che vengano uccisi: queste le parole strazianti della madre, che ha riconosciuto il corpo della figlia lasciato in una pozza di sangue per strada.

La donna ha dichiarato di non essersi accorta che la figlia era sparita, fino a quando al suo risveglio, domenica verso le 6 del mattino, non l’ha trovata nel letto. Non sa chi possa essere l’aggressore, poiché la sua famiglia non ha problemi con nessuno.

I cittadini di Hisar, sconvolti dall’accaduto, per sostenere la famiglia, si sono recati per strada in segno di protesta, in modo da mobilitare la polizia.

Sono molti i casi di violenza sulle donne in India e il popolo ora vuole delle risposte, ma soprattuto giustizia. L’omicida è scappato e non è stato ancora rintracciato, ma la polizia ha confermato che proseguirà con le indagini: le ricerche sono ancora in corso.