Fa una tinta per capelli alla sua cagnolina e per poco non la uccide

La povera Violet ha subito sofferenze atroci perché la sua padrona ha provato a farle una tinta per capelli, ustionandole gran parte del corpo. Per fortuna ora il cane sta meglio

Visto che la cagnolina si chiama Violet, una signora americana ha pensato bene di tingerle il pelo di viola, come ormai si vede fare sempre più spesso per moda, senza tener conto della salute dell’animale. Ma c’è di peggio: la padrona della malcapitata maltese ha usato sul suo cane una tinta per capelli, rischiando di uccidere Violet che, per fortuna, è stata soccorsa appena in tempo.

Fa la tinta alla cagnolina: le provoca gravissime ustioni

Un gesto forse poco ponderato e la padrona di Violet ha rischiato di uccidere la cagnolina, condannandola ad ore di dolorose sofferenze. La donna ha infatti usato una tintura per capelli per colorare il suo cane di viola: una pensata che segue diverse mode sconsiderate che non tengono presente il benessere dell’animale prima del capriccio del padrone. La tintura per capelli viola usata dalla donna sulla cagnolina le ha provocato ustioni gravissime su buona parte del corpo, oltre che un gonfiore preoccupante ad un occhio.


violet cane

La cagnolina Violet ricoperta di ustioni



Capendo che qualcosa fosse andato storto, la padrona di Violet la ha portata alla Florida Pinellas County Animal Services, dove il cagnolino è arrivato in condizioni piuttosto complicate. Su Facebook, gli operatori del centro hanno voluto documentare il processo di cura su Violet: “Le abbiamo somministrato fluidi, antidolorifici e le abbiamo delicatamente lavato gran parte della sostanza chimica colorante. Poi l’abbiamo fasciata”.

violet cane

Dopo le prime cure



Violet sta meglio ed è stata adottata da una famiglia amorevole

Fortunatamente il cagnolino si è ripreso molto in fretta, superando la notte nonostante la preoccupazione di chi la assisteva. Sul corpo di Violet però, le ustioni erano ancora molto diffuse ed estese, cosa che rendeva il processo di cura ancora più difficile: “Abbiamo iniziato il difficile processo di rasatura dei suoi peli per capire la gravità del danno e con orrore la sua pelle ha iniziato a staccarsi, si legge su Facebook. “Per fortuna che Violet era anestetizzata. La situazione che ci siamo trovati davanti era davvero grave. Come può un cane sopravvivere a tutto questo?”.

violet cane

Violet dopo i primi segni di guarigione



Le cure sono proseguite per tre giorni, con Violet che ha lottato con forza e superando il momento più critico. “Ha iniziato a camminare per le sale, visitando ogni ufficio per ricevere abbracci o panetti dolci. Era chiaro che Violet era in via di guarigione e voleva che tutti lo sapessero”. Tolto il bendaggio dal corpo del cagnolino, sui peli erano ancora presenti tracce della tinta: le ustioni, poi, avevano lacerato la pelle di Violet. Ora a curarla ci penserà una nuova famiglia che sicuramente la terrà lontana da ogni tipo di tinta.