Sanremo 2018: standing ovation per Gianna Nannini

Nella quarta serata del Festival di Sanremo arriva Gianna Nannini. La cantante si esibisce con il singolo "Fenomenale", poi in duetto con Baglioni. Per lei la standing ovation dell'Ariston. Poi un problema tecnico interrompe i Decibel

Una puntata ricca di esibizioni e canzoni la quarta serata del Festival di Sanremo 2018. Oltre alla finale delle Nuove Proposte, esibitesi una dietro l’altra in apertura, è la volta dei 20 big in gara. Uno alla volta i campioni tornano a cantare il pezzo presentato al Festival, accompagnati però da ospiti, appartenenti non solo al mondo della musica. Come Renzo Rubino, che sceglie di esibirsi con Serena Rossi bravissima attrice oltre che cantante.

Arriva Gianna Nannini sul palco dell’Ariston

La serata prevede anche la presenza di grandi ospiti. Ne è un esempio Gianna Nannini, che sale sul palco dell’Ariston con un completo bianco e giacca a doppiopetto. Ai piedi scarpe da ginnastica colorate ed è pronta per cantare “Fenomenale“, grande successo estratto dall’ultimo album “Amore Gigante“. Una performance che coinvolge il pubblico dell’Ariston, poi arriva accanto a lei Claudio Baglioni. “Sono felice di essere qui – afferma Gianna Nannini – perché tu sei il futuro della musica italiana“.


sanremo gianna nanniniGianna Nannini sul palco dell’Ariston


Il duetto con Claudio Baglioni su Amore Bello

Poi Baglioni puntualizza: “Non abbiamo mai cantato insieme in televisione, né hai mai partecipato al Festival“. “Mai da concorrente – afferma la Nannini – come direttore artistico magari si vedrà“. Ma il cantante e conduttore la avverte: “Da amico te lo sconsiglio“. “Invece ti vedo benissimo“, si complimenta Gianna. Immancabile il duetto su un brano di Baglioni, la canzone fortunata è questa volta “Amore Bello“. I due si abbracciano e ballano un lento sulla coda del brano, emozionando tutto il pubblico. Alla fine dell’esibizione, infatti, per Gianna Nannini arriva la standing ovation del Teatro dell’Ariston. La prima di questa quarta serata del Festival.

Gianna Nannini Sanremo lo ha vinto come autrice

Gianna Nannini, sebbene non abbia mai partecipato al Festival da concorrente, può comunque vantare una vittoria in veste di autrice. Reca infatti la sua firma il brano “Colpo di Fulmine“, con cui Giò Di Tonno e Lola Ponce hanno trionfato nel 2008. In veste di ospite, invece, la sua presenza è stata travolta dalle polemiche nel 2015. In quell’occasione la Nannini avrebbe dovuto esibirsi con Massimo Ranieri che però fu costretto a dare forfait a causa di alcuni problemi di salute. La cantante si esibì dunque da sola, sbagliando per ben 2 volte l’attacco del ritornello di Sei nell’Anima.

Problema tecnico per i Decibel

Ma prosegue la gara dei big ed è la volta dei Decibel, con la loro “Lettera dal Duca“. Sono accompagnati dallo storico leader degli Ultravox Midge Ure. Ma l’imprevisto è dietro l’angolo e un problema tecnico impedisce alla chitarra di Midge Ure di suonare. Enrico Ruggeri, leader dei Decibel, ferma tutto: “Aspetta ferma, ferma. Scusate, ma lo facciamo arrivare da Glasgow e la chitarra non suona…“. Michelle Hunziker torna sul palco, prende tempo: “Succede, è la diretta, ma al pubblico piace“. Poi una battuta di Ruggeri: “Magari scaliamo qualche posizione in classifica allora“.