Napoli, gioielliere uccide un ladro durante una rapina

A Frattamaggiore in provincia di Napoli, una rapina finita in una sparatoria ha terrorizzato i passanti. Un dei rapinatori è stato ucciso dal gioielliere

Un gioielliere di Frattamaggiore, in provincia di Napoli, ha ucciso un ladro durante un tentativo di rapina. Il fatto sarebbe avvenuto sabato pomeriggio, tra le 18.30 e le 19.00, nella gioielleria Corcione. Sarebbero state presenti in zona, un corso centrale della cittadina, molte persone che hanno assistito all’irrompere dei quattro rapinatori con indosso maschere da carnevale.

Rapina finisce male: gioielliere uccide un ladro

Secondo fonti locali erano quattro i rapinatori che hanno tentato di svaligiare la gioielleria di corso Durante, due italiani e due albanesi. I quattro sarebbero arrivati a bordo di due scooter e avrebbero fatto irruzione nel negozio armati. Il gioielliere a quel punto avrebbe tirato fuori anche lui la sua pistola e ne è nato uno scontro a fuoco.


rapina napoliIl rapinatore ferito a morte. Foto: Newfotosud/Renato Esposito


Uno dei rapinatori, che indossava la maschera da Hulk, è stato ferito in modo grave ed è morto nella fuga. Un secondo ladro è stato fermato da un agente di Polizia fuori servizio. Il poliziotto è riuscito a disarmarlo e a trarlo in arresto. Gli altri due complici sono al momento ricercati.

Interrogato il ladro

Si chiama Luigi Lauro il rapinatore arrestato dall’agente e portato in commissariato. L’uomo, 28 anni e originario di Caserta ma che vive a Crispano, ha precedenti per reati contro il patrimonio, furto e rapina. Ha svelato agli inquirenti l’identità del complice ucciso, il cui nome è Raffaele Ottaiano, che sarebbe stato armato di una pistola a tamburo nel momento in cui è entrato nella gioielleria.

rapina napoli ansaForze dell’ordine sul luogo della sparatoria. Foto: Ansa


La ricostruzione degli eventi

Come riporta Il Mattino, Ottaino avrebbe esploso due spari prima che il gioielliere reagisse usando la sua pistola per cui ha il porto d’armi. Gli spari avrebbero attirato l’attenzione del poliziotto fuori servizio che avrebbe tirato fuori l’arma di ordinanza e ordinato l’alt.

I rapinatori hanno cercato di scappare ma due colpi di avvertimento esplosi in aria li hanno spaventati abbastanza da permettere all’agente di catturarne uno. È caccia agli altri due complici della banda che ha trasformato il sabato pomeriggio nella strada affollata da famiglie e bambini in un incubo.