favino fazio chetempochefa sanremo 2018

All’indomani della finale di questo Festival di Sanremo, che ha visto vincitori Fabrizio Moro e Ermal Meta, a trionfare tra il pubblico è sempre di più Pierfrancesco Favino che ieri sera nel salotto di Che tempo che fa ha infiammato i presenti raccontando della sua esperienza come conduttore sul palco dell’Ariston. “Mando io la pubblicità?”: scherza Favino con il padrone di casa Fabio Fazio, confessando di sentirsi ancora un po’ stralunato dalla fine del Festival. “In questo momento non so dove sono. A Sanremo c’è un’adrenalina costante, è un’esperienza assolutamente unica, coinvolgente”.

Che però, ammette, non rifarà.

Favino a Che tempo che fa: “Non rifarò Sanremo: ma sei matto?”

Condurre Sanremo è stata un’esperienza unica e resterà tale. Pierfrancesco Favino smorza così gli entusiasmi di chi lo vorrebbe anche l’anno prossimo sul Palco dell’Ariston. È stato un conduttore atipico e forse per questo più amato dal pubblico. “La mia politica è capire le emozioni, mettersi nei panni delle persone”: ha raccontato Favino a Fabio Fazio durante la puntata di Che tempo che fa di domenica 11 febbraio. Fondamentali per la bella esperienza dell’attore i colleghi Michelle Hunziker e Claudio Baglioni che con lui hanno condotto questo Festival.

Michelle è stata una colonna. Claudio lo ringrazierò soprattutto umanamente. Lui ha una capacità di prendersi in giro, di prenderti in giro. E di mettersi da parte, che non è da tutti per una popstar. Un musicista straordinario, ma soprattutto una persona straordinaria”: ha detto Favino a Fazio.

piefrancesco favino chetempochefa festival sanremo littizzetto michelle hunziker claudio baglioni

Pierfrancesco Favino insieme a Claudio Baglioni e Michelle Hunziker sul Palco dell’Ariston durante il Festival di Sanremo 2018. Foto: Instagram/Pierfrancesco Favino

Pierfrancesco Favino vera sorpresa del Festival

Ospite a Che tempo che fa per promuovere il nuovo film di Gabriele Muccino in cui recita come protagonista, Pierfrancesco Favino parla del suo lavoro di attore, della sua passione per il teatro nata durante l’infanzia quando il nonno gli faceva recitare dei monologhi.

Come quello che l’attore ha recitato durante l’ultima puntata del Festival, tratto dall’opera di Bernard-Marie Koltès La notte poco prima della foresta. In merito non si è ancora spenta la polemica nata sul monologo che, secondo alcuni, era troppo schierato politicamente. In proposito Favino ha dichiarato: “Non si tratta di un testo soltanto sull’immigrazione, ma sul diverso, sull’estraneità in generale.

Volevo raccontare il disagio dei migranti politici ed economici, come i nostri giovani costretti ad andar via di casa”.

Luciana Littizzetto su Favino: “Io lo voterei”

Una dichiarazione, quella di Favino sul monologo da lui recitato durante l’ultima puntata che su YouTube ha superato il milione di visualizzazioni in due giorni, che ha entusiasmato il pubblico e non solo. Luciana Littizzetto, ospite fissa nel salotto di Che tempo che fa, si è infatti spinta oltre e nel commentare l’intervista di Fabio Fazio a Favino ha dichiarato: “Io lo voterei”.

“Io lo voterei” #Littizzetto con #Favino a #chetempochefa

Un post condiviso da chetempochefa (@chetempochefa) in data: