Il carabiniere si è suicidato e le figlie sono morte

Latina – Il carabiniere Luigi Capasso si è suicidato dopo le 13, prima ha ucciso le figlie che teneva in ostaggio da ormai 9 ore. Poco prima l’ultimo contatto con i carabiniere che stavano cercando di farlo uscire e di liberare le figlie di 7 e 13 anni. Ma dopo 9 ore di lunghissima trattativa il tragico epilogo.

Il suicidio e l’omicidio delle bambine

La notizia è appena arrivata. Il comandato provinciale di Latina ha detto alla stampa che l’uomo si è suicidato dopo aver ucciso le figlie. Appena qualche ora fa il comandante colonnello Vitagliano ha fatto sapere che l’uomo era in stato di “forte eccitazione” e in casa non era ancora entrato nessuno.

L’uomo aveva con sé solo l’arma di ordinanza. “Le bambine sono con lui, temiamo per il peggio“, aveva aggiunto. Il comandante aveva in qualche modo fatto capire che la situazione era molto grave. Dalle prime notizie che stanno trapelando sembra che le piccole siano state uccise nel sonno poco tempo dopo la madre e che Capasso sia rimasto in casa con i cadaveri delle bambine. Una vicina ha raccontato di aver sentito altri spari intorno alle 6, dopo quelli che hanno colpito la moglie, potrebbero quindi essere quelli che hanno raggiunto le piccole.


Il carabiniere di Latina stermina la sua famiglia: morte anche le sue bimbe

Alcune immagini esterne dalla casa dove il carabiniere teneva in ostaggio le figlie – Foto: Ansa

Prima ha sparato alla moglie

Questa mattina intorno alle 6, il carabiniere ha sparato tre colpi verso la moglie ora in condizioni gravi all’ospedale San Camillo di Roma. La donna è stata colpita all’addome, alla guancia e nella zone cervicale. In un video pubblicato dal Messaggero, parla la donna che ha soccorso Antonietta Gargiulo, 37 anni, moglie del carabiniere che questa mattina ha fatto fuoco contro di lei. La donna, molto scossa, ha chiamato i soccorsi per la 37enne: “Parlavamo con lei, la tenevamo sveglia“.

Più tardi ha visto Luigi Capasso sul balcone che parlava con un altro carabiniere su un balcone vicino, probabilmente durante i primi contatti.

Il movente dietro la terribile tragedia

Sembra che i litigi con la moglie andassero avanti da tempo, da quando la moglie gli aveva chiesto la separazione che lui non accettava. La donna si era poi trasferita e aveva cambiato la serratura di casa proprio per evitare i continui litigi con l’uomo. Sembra infatti che dalla ricostruzione, Capasso abbia recuperato le chiavi dalla borsa della moglie, dopo averla colpita e abbia poi raggiunto le figlie in casa.

Preso d’assalto il profilo del carabiniere

Il profilo Facebook del carabiniere Luigi Capasso è stato preso d’assalto dai commenti di chi lo conosceva, ma anche di chi, da questa mattina segue le notizie che arrivano da Cisterna di Latina. In moltissimi, prima del tragico epilogo cercavano di spronare l’uomo a lasciare andare le figlie, a liberarle. Dopo che è trapelata la notizia dell’omicidio delle piccole, il profilo social del carabiniere è stato preso d’assalto con commenti, forti, da parte di chi non può accettare la tragedia.

Il carabiniere di Latina stermina la sua famiglia: morte anche le sue bimbe

La famiglia in una foto prima della strage – Foto: Facebook

Le parole dell’avvocato

Questa mattina ha parlato a Mattino Cinque, Maria Belli, legale di Antonietta Gargiulo: “La signora è molto grave“, ha detto subito. Poi ha spiegato: “Era già stata aggredita sul luogo di lavoro davanti alle bambine e questa aggressione aveva portato alla separazione“. La donna pare avesse cercato di mettere al corrente i superiori del marito: “La signora aveva anche parlato con il comandante dei carabinieri, ma il marito ha sempre rifiutato gli incontri chiarificatori“.

La famiglia in una foto prima della strage - Foto: Facebook

Foto di Capasso con la moglie, ora in ospedale in condizioni gravissime

Foto Facebook Luigi Capasso

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Foto dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere

Dal profilo Facebook di Luigi Capasso, il carabiniere che ha ucciso le figlie e poi si è suicidato

Luigi Capasso

Il profilo Facebook di Luigi Capasso