Le regole d'oro per salvare la batteria del tuo smartphone

Abitudini d'uso insospettabili che tendono a ridurre la durata della batteria. Ecco cosa non sappiamo e cosa è meglio fare per allungare la vita del nostro smartphone

Poche settimane fa la pratica di Apple di rallentare gli iPhone con batterie deteriorate ha fatto discutere. Dopo avere drizzato le antenne per capirci di più, si sono moltiplicati i consigli d’uso: Apple, ma anche Samsung e altre grandi aziende hanno diffuso delle “buone pratiche“. Le attenzioni per far durare di più la batteria del proprio smartphone, e quindi anche le prestazioni, sono alle volte insospettabili. In pochi passi però, è possibile imparare qualche trucco “salva batteria”.

Non caricate mai del tutto la batteria dello smartphone

Sembra un controsenso, ma lasciare il telefono collegato fino al raggiungimento del 100% di ricarica può essere deleterio. A dirlo è Battery University, portale di Cadex che si occupa di consigli e curiosità sul tema. Riguardo alle batterie al litio il sito è chiaro: ci sono limiti oltre i quali il deterioramento è rapido. La percentuale di carica dovrebbe essere mantenuta tra il 75% e il 65%. Non sempre si ha però un caricabatterie a portata di mano. Le indicazioni sono in realtà più permissive: meglio cercare di non scendere al di sotto del 25%, in questo caso infatti sale il rischio di danni a lungo termine sulla durata e le prestazioni del vostro smartphone.

scarica-completa-batteriaCaricare il telefono spesso e poco può allungare la durata della batteria


La dieta perfetta: piccole cariche e mai un’abbuffata notturna

Una delle abitudini più pericolose è forse quella più insospettabile. Quanti di noi lasciano il telefono in carica durante la notte, pensando di garantire una scorpacciata di energia? I consigli in questo caso sono tutti concordi: “Le batterie al litio non hanno bisogno di essere completamente caricate, né è auspicabile farlo: una tensione elevata sollecita la batteria“. Allo stesso modo lasciare che il telefono si scarichi completamente, spegnendosi, lo sottopone ad un forte “stress“. Per evitare insomma di uscire dalla zona sicura che va dal 25% al 75% di carica, meglio collegare il caricabatterie quando è possibile, anche se per poco tempo. E se si arriva al 100%, meglio staccare subito la corrente! Abitudini d’uso indispensabili che permetteranno al nostro fedele smartphone di garantirci prestazioni migliori e di allungare la loro vita.