nodo in gola

Una sensazione di compressione alla gola e la precisa e netta certezza che di li a qualche attimo non riusciremo a trattenerci: il nodo alla gola è un meccanismo che scatta per ansia, stress o forte rabbia. L’ultimo segnale prima di un repentino versamento di lacrime è una reazione del corpo: si tratta della contrazione di un muscolo della laringe che scatta nei momenti di pericolo o allerta.

Cosa accade quando sentiamo formarsi il nodo in gola

Davanti ad uno evento che ci spaventa, ci crea ansia o disagio, il nostro corpo fiuta il pericolo. Pronto a tutelarsi, mette in atto un meccanismo di difesa che viene chiamato, comunemente, nodo in gola.

Questa sensazione è la conseguenza di altri cambiamenti nel nostro corpo: in uno stato di allerta aumenta la pressione sanguigna, il cuore batte più veloce e così anche la respirazione. Il corpo di irrigidisce e la gola si stringe, tendendo la glottide. Questo piccolo segmento della larige si contrae permettendo di ampliare il canale di passaggio dell’aria. Di contro, per evitare il pianto, tentiamo un movimento opposto. È proprio questa la sensazione di costrizione tra le corde vocali: il famoso nodo alla gola. Il nome medico di questa condizione è bolo faringeo o anche, soprattutto in passato, bolo isterico.

nodo in gola laringe

In caso di ansia o stress percepiamo una costrizione alla gola

Il nodo in gola può essere sintomo di disturbi gravi?

Come spiegano diversi studi, il nostro corpo reagisce per istinti primitivi alle situazioni di pericolo. Il nome “fight or flight”, che si traduce in italiano in “combattere o fuggire” indica questi meccanismi. Il famoso nodo in gola rientra proprio nelle conseguenze di una percezione di pericolo. Se a scatenarlo sono situazioni momentanee di stress o ansia, o se sopraggiunge durante un litigio non preoccupatevi: è il vostro corpo che cerca di tutelarvi.

Quando è il caso di preoccuparsi quindi? Se il nodo alla gola è persistente la causa potrebbe rifarsi ad un problema gastrointestinale. Il reflusso gastrico infatti può esser anticipato da questa sensazione; allo stesso modo la presenza di masse in gola può essere confusa con il nodo, ma per essere chiarita richiede un esame molto semplice. Più comune invece è ricollegarlo ad una stato di ansia prolungato, che mantiene costantemente in allarme il nostro cervello.