Sgarbi, le Iene e il presunto conto non pagato: è rissa a tempo di libri

Prendi Vittorio Sgarbi, aggiungici le Iene e il loro modo di fare provocatorio, aggiungici un presunto conto non pagato e l’atmosfera a Milano alla fiera Tempo di Libri subito si scalda

469
Consiglia
Conosciuto per i suoi modi poco diplomatici, il critico Vittorio Sgarbi, chiamato alla fiera Tempo di Libri di Milano, per parlare dell’arte italiana tra il XVII e il XX secolo, non si è smentito neanche questa volta. Le Iene, con le quali aveva festeggiato il compleanno sul water lo scorso anno si presentano con una bacinella piena di piatti sporchi e l’accusa di non presunto conto non pagato da parte di un ristoratore di Acerra, in provincia di Napoli, e lui non esita a prenderla a calci.

La cena non con Simone Cristicchi e il conto mai arrivato

Cristicchi mi invita al ristorante, arriviamo lì con gente di Cristicchi e ci chiedono selfie e video per pubblicizzarsi. Dopodiché ci salutano e ci baciano, ma nessuno porta il conto”,  spiega il critico senza mezzi termini. “Ha chiesto video e selfie (il ristoratore n.d.r) e nessuno ha portato il conto. È chiaro? Ma poi perché devo pagare io? Paghi Cristicchi. Io ero ospite di Cristicchi”. Anche se in realtà, il critico sostiene, con messaggio di prova alla mano, di aver tentato comunque di pagare il conto chiedendo l’Iban al ristorante, messaggio al quale non ha mai ricevuto risposta.
Perché loro non vogliono essere pagati, urla Sgarbi, “Preferiscono fare pubblicità mandando l’immagine di quello che non ha pagato. Perché non mi ha portato il conto? Portami il conto, se non me lo porti non pago”. Le Iene, malgrado la furia del critico non mollano l’osso “Te lo facciamo arrivare sto conto”, ma intanto il critico finita la sfuriata sta già andando,  complice la sicurezza si si mete a placare gli animi.Tutti gli epiteti sono stati tagliati nel resoconto, ma si possono ascoltare per intero nel video.

GUARDA IL VIDEO

Fonte Video