Fabrizio Frizzi: il conduttore che entrava in punta di piedi nelle case degli italiani

Fabrizio Frizzi aveva conquistato tutti. È morto nella notte tra il 25 e il 26 marzo, a soli 60 anni, all’ospedale Sant’Andrea di Roma dopo una emorragia cerebrale. Ma di lui, nelle poche ore dopo la morte colpisce come avesse conquistato tutti, non solo chi lavorava fianco a fianco con lui, ma anche chi lo vedeva in televisione, attraverso lo schermo freddo, da anni. Evidentemente si percepiva il calore che una persone gentile riusciva a emanare, arrivando ovunque. Una vita di televisione e per la televisione, ma soprattutto per le persone.

Gli esordi

Come molti suoi colleghi Fabrizio Frizzi inizia in radio e poi in alcune televisioni private.

La svolta arriva con Il Barattolo, trasmissione degli anni 80 a cui partecipava in veste di inviato. La tv per ragazzi, un grande classico agli inizi di una carriera lo lancia nel mondo della Tv. Poi arrivano Scommettiamo cheLuna ParkCominciamo bene. Poi arriva Miss Italia di cui è stato lo storico conduttore. Era lui il volto che tutti associavano al programma con le più belle d’Italia. Poi sono arrivati I fatti vostri e I soliti ignoti quando il conduttore entrava nelle case degli italiani “in punta di piedi”, nelle ore delicate della cena, quei momenti in cui ci si riunisce e si vuole sorridere.

Frizzi era proprio il conduttore che conquistava il pubblico con la sua gentilezza e il suo garbo.

La solidarietà

Frizzi non si è mai tirato indietro. Dal 2005 al 2016 ha guidato la maratona benefica Telethon, ma è stato anche il volto della Partita del cuore. Aveva raccontato in prima persona quanto la donazione fosse importante: “All’epoca il mio midollo risultò compatibile con quello di una bimba le cui condizioni erano preoccupanti. Ricordo di essere uscito dall’ospedale e di aver subito condotto la Partita del cuore di quell’anno.

Sei anni dopo, la più bella sorpresa della mia vita. Ero ancora al timone della Partita del cuore, stava finendo la diretta e già scorrevano i titoli di coda, quando una ragazzina mi corse incontro per abbracciarmi. Capii subito che si trattava di Valeria, la bimba alla quale avevo donato il midollo e che era venuta a salutarmi dicendomi di essere la mia sorellina“. Un racconto emozionante che spiega come il suo essere un uomo di cuore alla fine avesse davvero conquistato il pubblico.

Tutti gli articoli su Fabrizio Frizzi

Il malore e i grandi amici

Poi arriva l’Eredità. Il conduttore prende il posto di Carlo Conti, una delle punte di diamante di casa Rai, una sostituzione difficile, ma non per Frizzi che in pochissimo tempo si conquista l’affetto di tutti. La sua amicizia con Carlo Conti ha probabilmente aiutato molto: i due si sono visti unitissimi nelle serate in cui hanno condiviso la conduzione facendo intuire come l’amicizia andasse anche al di là delle telecamere. Poi ad ottobre il conduttore è stato colpito da un’ischemia mentre registrava una puntata de L’Eredità. Poi il ricovero e la paura nei giorni del ricovero in ospedale e la grande paura. Il conduttore era tornato in casa Rai apparendo in trasmissione da Antonella Clerici proprio insieme all’amico Carlo Conti. L’emozione era palpabile. Una grande emozione per tutti vederlo tornare così in televisione.

L’amore

Prima il grande amore con Rita Dalla Chiesa. I due conduttori si sono sposati nel 1992 e il loro amore è durato 15 anni. “Fu lui a fare il primo passo“, raccontava lei.”Io non ci pensavo, aveva 10 anni meno di me e all’epoca era uno scandalo. Ci furono critiche, ma me le sono fatte scivolare addosso. Un giorno andai in un negozio – gli continuavo a dire no – e lui sotto casa e aspettava. Veniva sulla vespa con una massa di ricci, gli occhiali, il borsello e stava lì“. Poi, nel 1998, la separazione. Ma tra i due era rimasta una amicizia vera, dimostrando sempre quanto fossero uniti.

È morto Fabrizio Frizzi: il conduttore più amato dagli italiani

Fabrizio Frizzi con Rita Dalla Chiesa

Poi il grande amore, il colpo di fulmine, con Carlotta Mantovan. L’amore tra i due era scoppiato a Miss Italia, a cui la giornalista aveva partecipato. Solo pochi giorni fa raccontava a Sabato Italiano come fosse sbocciato il loro amore: “È stato un amore al primo sguardo, un amore travolgente“. Insieme hanno avuto Stella, la loro figlia, poi era anche venuto il momento del matrimonio, nel 2014.

È morto Fabrizio Frizzi: il conduttore più amato dagli italiani

Frizzi al matrimonio con Carlotta Mantovan

In occasione dei suoi 60 anni, in un’intervista al Corriere della Sera, aveva raccontato come ci si sentiva dopo il malore ad affrontare nuovamente la vita: “Fino al 23 ottobre scorso, giorno in cui sono stato colpito dall’ischemia, pensavo ai miei 60 anni come a un’età ideale, in cui sei maturo. Puoi fare le scelte giuste, pur sentendoti ancora fresco e giovanile“. E ancora: “Però l’età avanza e occorre stare attenti ai sintomi. Sono segnali importanti che ti invia il corpo, vanno raccolti e io, evidentemente, non sono stato attento. Ora lo devo essere soprattutto per mia moglie e mia figlia“.