interstizio


I ricercatori dell'Università di New York e del Mount Sinai Beth Israel Medical Center sono i protagonisti della scoperta del nuovo organo che potrebbe, oltre che modificare i prossimi manuali di anatomia, portare grandi vantaggi in campo medico. L'interstizio, infatti, è un liquido presente in tutto l'organismo.

La scoperta: cos'è l'interstizio

L'interstizio, prima delle ultime ricerche, era considerato semplicemente un tessuto connettivo con funzione principale quella di provvedere al collegamento, al sostegno e nutrimento di altri tessuti dei vari organi. A questo "errore di valutazione" si è finalmente posto rimedio grazie ad una nuova tecnica di endomicrospia confocale. Questa tipologia di analisi permette di ottenere immagini microscopiche di un organismo vivo ed in tempo reale dei vari distretti del tratto gastroenterico, consentendo la diagnosi di neoplasia con una buona accuratezza diagnostica. L'endomicrospia confocale ha permesso di conoscere, in modo dettagliato, la composizione dell'interstizio e di, pertanto, poterlo considerare un organo.

 

[caption id="attachment_267147" align="aligncenter" width="854"]Composizione interstizio La composizione dell'interstizio. Fonte: J.Gregory;Mount Sinai Beth Israel Medical Centre/Nature[/caption]

Le funzioni dell'interstizio

L'interstizio è uno dei più grandi organi del nostro corpo essendo presente sotto la pelle e nei tessuti che rivestono l'apparato digerente, i polmoni, i vasi sanguigni e i muscoli. La sua principale funzione, sembrerebbe, essere quella di proteggere i tessuti da traumi, fungendo da ammortizzatore, ma riveste un ruolo di primaria importanza anche per l'invecchiamento della pelle, le malattie infiammatorie degenerative e perfino il meccanismo d'azione dell'agopuntura. Questo organo può essere descritto come un fluido in continuo movimento ed è proprio da legare a questa caratteristica l'importanza che riveste la scoperta, si potrebbe, infatti, comprendere meglio il motivo per cui i tumori presenti nell'interstizio si diffondano più velocemente nel corpo rispetto ad altri.

[caption id="attachment_267150" align="aligncenter" width="854"]Dove si trova l'interstizio Dove si trova l'interstizio. Fonte: J.Gregory;Mount Sinai Beth Israel Medical Centre/Nature[/caption]

Il più importante vantaggio della scoperta

I ricercatori che hanno scoperto il nuovo organo, oltre ad essere contenti per aver allargato le conoscenze relative al nostro organismo, sono fiduciosi sugli sviluppi medici conseguenti, da quello che emerge sembra esserci più di una possibilità: "Questa scoperta ha il potenziale per determinare grandi progressi in medicina, inclusa la possibilità di usare il campionamento del fluido interstiziale come potente strumento diagnostico" commenta Neil Theise, docente di patologia all'Università di New York. È ancora presto per fare bilanci, però questa scoperta insieme ad altre dell'ultimo periodo fanno ben sperare sulla possibilità di fare passi avanti su aspetti che possono migliorare e cambiare la vita di tante persone.